!--[if lt IE 8]>

Stai usando un browser obsoleto. Aggiorna il tuo browser oppure attiva Google Chrome Frame per migliorare la tua esperienza.

Arriva una nuova moda: i “Sober Party” per divertirsi senza alcool
Condividi su

Arriva una nuova moda: i “Sober Party” per divertirsi senza alcool

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Siete in grado di divertirvi senza bere alcool? Questa la nuova moda dei giovani stranieri: il sober party!

sober party

SOBER PARTY NUOVA MODA: COSA E’

Tra i giovani di tutto il mondo sta dilagando una nuova moda. Signore e signori… i ‘sober party’. Traducendo: i party sobri. Avrete già capito il significato di tutto ciò, ma lo specifichiamo lo stesso. Trattasi di eventi e feste dove il tema principale sarà quello del divertimento senza però alcun goccio d’alcool. L’origine di tale fenomeno è da ritrovare in Svezia, esattamente a Stoccolma. Il paese scandinavo, che ha i problemi maggiori quando si tratta del rapporto tra minorenni e consumo d’alcool, sta cercando di ricorrere ai ripari dopo aver scoperto che, secondo uno studio portato avanti da dall’Assembly of European Regions, i costi sociali (malattie e disagi psicologici dovuti all’alcool) sono pari a 17 miliardi di euro. Questo uno dei motivi per cui sono effettivamente entrati di moda i party ‘per astemi’, ma c’è anche maggiore consapevolezza, da parte dei giovani d’oggi, che bere non è obbligatorio per provare divertimento.

 

SOBER PARTY NUOVA MODA: IL FENOMENO TRA I GIOVANI

Anche a Londra il fenomeno è arrivato. Tutto è nato da un articolo del Telegraph con i migliori 10 cocktail non alcolici da poter preparare. Articolo che è effettivamente diventato virale in UK. Nel frattempo si è studiata una nuova tecnica per fare cocktail analcolici con lo stesso gusto degli alcolici: tutto consiste nel far evaporare l’alcool presente all’interno dei vari Mojito, Long Island ecc ecc. Anche negozianti e baristi sembrano aver accolto di buon grado questa nuova moda. Un esempio è Catherine Salway, titolare del “Redemption” in zona Notting Hill che ha dichiarato quanto segue ai microfoni del giornale inglese:

C’è un input sfidante che ha attratto i più giovani a partecipare: siete in grado di divertirvi, rilassarvi, essere voi stessi senza ubriacarvi? Il modello culturale è cambiato: bere alcol, stordirsi, essere “buzzy” non corrisponde a più smart, trasgressivo, o al tipo che ha più successo.”

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Leggi altri articoli in Cinema & Serie TV Vita Universitaria