Allenamento quotidiano? Motivati si può!
Condividi su
Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Alcuni piccoli consigli sull'allenamento quotidiano.

allenamento quotidiano

Tutti sappiamo che praticare sport fa bene alla salute, aiuta a scaricare stress, tensioni e permette di mantenersi in forma. Eppure per molti è così dura praticarlo con costanza … perché? Spesso è tutta colpa della pigrizia, che, quando prende, non molla più e fa andare in fumo qualsiasi buon proposito di movimento! Questo ostacolo è però spesso qualcosa di puramente mentale e, come tale, può essere sconfitto con facilità. Prima che il corpo, infatti, bisogna “allenare” bene mente e comportamento, ecco come:

 

ALLENA LA MENTE

1. Trova un motivo valido.

Bisogna individuare almeno una buona ragione per allenarsi. Tutti ne hanno una: salute migliore, aspetto diverso, esigenze lavorative… Insomma ci sono tantissimi motivi validi e per prima cosa vanno definiti per potersi concentrare. Se questa ragione è ben presente nella vostra mente non riuscirete a ignorare la logica che sta alla base degli allenamenti. Sarà la soluzione più facile per ottenere quello che si vuole, tutto verrà naturale.

 

2. Automotivazione

Sentirsi obbligati ad allenarsi lo fa sembrare automaticamente un lavoro, o una costrizione. E questo non è per nulla divertente. Il miglior modo di auto motivarsi è essere ottimisti. Invece di pensare a come ci si sentirebbe male a non allenarsi conviene pensare a come si starebbe bene allenandosi; sei si considerano i “no”, i “mai” e altri aspetti negativi, non si fa che impantanarsi, quindi sarà ancora più difficile essere motivati.

 

3. Stabilisci un traguardo a cui aspirare

Non si deve determinare solo l’obiettivo finale, si possono benissimo creare delle macrotappe graduali per arrivare al risultato ambito. Se ci si vuole allenare due volte alla settimana, questo sarà l’obiettivo Procedendo step by step sarà più facile intravedere una luce alla fine del tunnel ; la speranza prende forma e la meta diventa più raggiungibile.

 

4. Stabilisci delle ricompense

Fondamentale. Qual è il senso di avere degli obiettivi se dopo averli raggiunti non ci si premia? Ci si deve ripagare degli sforzi fatti! Anche in questo caso, l’incentivo non deve essere vago o controproducente nè ci si deve gratificare alla fine di un lungo percorso, sarebbe crudele. Ci si deve concedere piuttosto piccoli premi di tanto in tanto per continuare a essere costanti.

 

5. Non essere troppo severo con te stesso

Non darsi mai degli scansafatiche, allenarsi effettivamente è difficile e faticoso! Una persona allenata che corre chilometri al giorno non capisce impiega decisamente meno energia ( soprattutto mentale) per farlo rispetto ad un individuo che non si muove mai. Avere un intoppo non è un problema, quello che conta davvero è superare l’ostacolo.

 

ALLENA IL COMPORTAMENTO

1. Mangia sano

Tutto è intrinsecamente collegato. Se si mangia in modo sano, ci si sente meglio e forza e voglia di allenarsi e stare ancora meglio saranno maggiori! Oltre a mangiare sano in generale, ricordarsi sempre di bere parecchia acqua , fondamentale per mente e corpo e .. la colazione! Non solo darà la giusta carica per affrontare l’intera giornata, aiuterà a mantenere un peso sano ed restare energici.

 

2. Circondati di persone che ti motivino

Come vincere la pigrizia con estrema facilità? Grazie agli amici! Preziosi alleati di vita, sono anche ottime motivazioni per fare sport. Se si sceglie un’attività fisica in comune, andare in palestra non sarà soltanto faticoso, ma un piacevole modo per trovarvi con le persone con cui si sta meglio. Tra un esercizio e l’altro qualche chiacchiera ci scappa, ma va bene se serve a renderci più vogliosi di impegnarci in quel che si sta facendo.

 

3. Rendi fattibile e piacevole l’allenamento

Per prima cosa è necessario, anche in questo caso, fare le cose progressivamente. Per esempio iniziare sostituendo le attività sedentarie e poco produttive con quelle più sane. Ci si deve spronare gradualmente a fare una sola cosa in più, senza doversi prendere troppo impegno, faciliterà di molto le cose. Inoltre, non bisogna fare il passo più lungo della gamba per mantenere una buona motivazione. Deve essere tutto fattibile, a misura d’uomo. Fondamentale è poi il coinvolgimento: se si impegnano mente e corpo in un allenamento che stimolano poco, fatto magari anche in un luogo o in un momento poco piacevoli non ci si può aspettare grandi risultati. E’ importante, per questo, fare qualcosa piaccia, che sproni a proseguire e motivi ad arrivare fino al traguardo. Non serve per forza correre maratone o assumere un personal trainer: nuoto, passeggiate, danza, qualunque cosa. Se piace, si fa… e volentieri. Scoprirete presto che sarà proprio il vostro corpo a richiedere di fare movimento!

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Anna Leggeri
Classe 1994, gemelli, bresciana di nascita ma ormai cremonese. Convinta studentessa universitaria di lettere moderne, amo scrivere e non stare mai ferma. Fashion and Australia addicted,adoro il gia...
Diventa anche tu un nostro collaboratore! Scrivi per noi!
Leggi altri articoli in Idee Viaggio Viaggiare