5 consigli per tornare in forma dopo le vacanze estive
Condividi su

5 consigli per tornare in forma dopo le vacanze estive

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Finita la bella vita si torna alla realtà. Ecco alcuni facili consigli per tornare in forma dopo le vacanze estive.

tornare in forma dopo le vacanze

Tornare in forma dopo le vacanze estive è una delle fatiche della vita. Dalla prova costume alla prova del nove: rientrati dalle ferie restano solo due domande da farsi: quanti chili ho preso? E come faccio a perderli subito? D’altronde darsi alla pazza gioia durante le vacanze è un grande classico. Non importa quanta fatica abbiamo fatto per ritenerci promossi alla prova costume, le ferie non ammettono eccezioni e, generalmente, non c’è nemmeno bisogno che ci venga ricordato. Si parte con un bel via libera a gelati, cene e aperitivi sulla spiaggia e si conclude con grigliate e pizza con amici per raccontarsi delle vacanze appena trascorse. Alla fine siamo così stanchi e appesantiti da aver quasi bisogno di ferie!

Ma settembre non è proprio il mese dell’ozio, quindi meglio seguire qualche piccolo consiglio e rimettersi subito in carreggiata senza nemmeno tanti sforzi.

Prendere coscienza molto lentamente

Partiamo da un semplice presupposto: questa non è una dieta. Quindi non perdiamo tempo dietro agli stereotipi di un rigido regime alimentare ipocalorico, mettiamoci comodi e usiamo prima di tutto la testa. L’obiettivo è quello di scrollarsi di dosso l’ozio estivo che abbiamo accumulato sia nella mente, sia nella pancia. Basterà quindi alimentarsi con cibi notoriamente leggeri e poveri di sale per creare un senso di sazietà duraturo ed evitare attacchi di fame tra un pasto e l’altro. Valgono tutte le regole del buon senso, senza però chiudere definitivamente le porte a un po’ di gratificazione qua e là.

Concedersi un gelato o una pizza non ci impedirà di rimetterci in sesto e aiuterà il nostro umore a non subire il classico tracollo post vacanze.


I pasti del campione

Per togliere tutta la pigrizia accumulata dobbiamo prima di tutto…mangiare! Assolutamente vietati i digiuni stoici, a meno che non stiate protestando per le ferie appena concluse o non siate ospiti di un ashram in India. Aboliti anche i pasti monotematici come quelli a base di sola frutta. L’organismo, infatti, va riattivato, non disorientato. Per qualche giorno andrebbero evitati invece troppi grassi e zuccheri che, ora più che mai, ostacolerebbero l’organismo nell’eliminazione di scorie e tossine a causa del recente affaticamento.

 

Anche i cibi ricchi di fibre (come legumi, cereali, pasta e riso integrali) andrebbero regolati: diminuirne l’assunzione se ci si sente particolarmente gonfi, aumentarla invece se si hanno problemi di costipazione.

Bere tanto, bere acqua!

Probabilmente è tutta la vacanza che bevete, però adesso è il momento di trasformare cocktail, calici di vino e bibite fresche in pura e semplice acqua. In questo modo favorirete il processo depurativo e riuscirete anche a controllare meglio la fame. Abituarsi è molto semplice, basta solo darsi dei tempi stabiliti: ad esempio bere un bicchiere di acqua al mattino aiuta a ripulirsi dalle tossine accumulate durante la notte, mentre prima dei pasti favorisce la digestione. Ma non è tutto.

 

Un bel sorso di acqua fresca è in grado addirittura di accelerare il metabolismo. Gli effetti dell’innalzamento si hanno dopo soli 10 minuti dall’assunzione di acqua e raggiungono il picco massimo circa una mezzora dopo. E se proprio non riuscite a rinunciare a una birra fresca, ricordatevi almeno di abbinarla a un bicchiere d’acqua, della stessa quantità di quello alcolico.

Quella cosa chiamata sport

Mettete da parte le infradito e lasciate spazio a comode scarpe da ginnastica: è il momento di mettersi in moto. Basta una bella camminata per eliminare il fastidioso e soporifero senso di gonfiore senza affaticare eccessivamente (e improvvisamente) il nostro corpo. L’importante è avere un passo un po’ sostenuto, in modo da sfruttare l’accelerazione del battito cardiaco e della respirazione per agevolare la digestione.

Se invece vi sentiti già carichi, sfruttate l’ondata settembrina dei buoni propositi e rispolverate le vostre passioni! Una gita in bicicletta, un’ora di yoga nel parco o una fresca nuotata in piscina sono dei toccasana per riattivarci sia fisicamente, sia mentalmente. Passare del tempo dedicandoci ad attività che amiamo metterà in circolo una nuova sferzata di energia positiva.


Ricordati di essere felice

Gonfiore, affaticamento cronico e spossatezza posso essere causati anche dallo stress. D’altronde rientrare dalle ferie significa anche riabituarsi ai ritmi frenetici della vita quotidiana, riorganizzare le proprie attività e fare i conti con tutto quello che abbiamo rimandato a “dopo le ferie”. E ora eccoci qui, più stressati (e gonfi) di prima. E cosa possiamo fare per sopravvivere senza cadere in stato depressivo in poche ore? Sorridere e pensare positivo. Non ricadiamo subito nelle solite lamentele, al contrario, cerchiamo di prolungare il più possibile i benefici delle vacanze appena passate.

 

Concediamoci un ultimo acquisto extra, dedichiamoci alla lettura, organizziamo delle gite nei fine settimana. Manteniamoci vivi e entusiasti. Tornare ai propri doveri con allegria ci aiuterà a essere più produttivi e, di conseguenza, più attivi. Il segreto per tornare in forma, infatti, è quello di avviare una nuova routine anche più stimolante di come l’avevamo lasciata, se dovesse servire. Quindi forza, fate un bel sorriso e buon inizio!


Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Leggi altri articoli in Case e alloggio Fuori Sede