I 10 tipi di amici che sicuramente hai su Facebook
Condividi su

I 10 tipi di amici che sicuramente hai su Facebook

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

"Buongiorno a tutti": valanga di Mi Piace per lei. "Ma c'è il sole!": grazie meteorologo, lo sapevo già. "Ciao Bellissima": lo stalker. I tipi di amici che puoi trovare su FB! Eccoli qua.

Facebook è un social stupendo dove poter interagire con persone che conosci e non, ma con il tempo puoi riuscire a notare che determinati amici cominciano ad essere ripetitivi e fastidiosi. Soprattutto per certe tipologie di azioni. E’ come essere a scuola: dopo un po’ intuisci come sono fatti, quali sono i loro pregi ed i loro difetti. Dal meteorologo al Pr. Ce n’è per tutti! E voi chi siete?


Il Giuliacci

Avete già capito.

Se nevica: “Sta nevicandoooo XDXDXD!!”

Se piove: “Uff… Piove. 🙁 ”

Se c’è il sole: “Che sole… ma che caldo fa?! :)”

Probabilmente con problemi sociali reali, “il Giuliacci” della situazione ti aggiorna subito sulla condizione meteorologica del momento. Nella sua ‘carriera’ su Facebook non ha mai trattato argomenti più interessanti di un diplomato di terza media. E’ favorevole al partito del “calcio, birra, meteo”. Non ha altri credo all’infuori di ciò.


Le coppie con il profilo in comune

Partiamo subito col botto! Beh, sicuramente più volte ti sarà capitato di scorrere la home ed imbatterti in un profilo di coppia tipo “GiuseppeArnalda FumagalliStoppeddu”. Un profilo del genere non fa altro che incuterti tanta tristezza. Non si capisce se è più per imposizione di lei o di lui. Se invece la questione è condivisa, la lacrima per la loro ignoranza ti solcherà il viso… La loro vita sociale è finita lì. Non attendono altro che il matrimonio. Tutta una vita davanti buttata. Oh… contenti loro.


La diva del “buongiorno Facebook”

Il tipico soggetto che pubblica qualsiasi cagata e poi viene sommerso da likes, mentre tu, dopo aver pubblicato un profondo stato, con l’intento di suscitare qualcosa alle coscienze degli altri amici, ti ritrovi con un misero like (che tra l’altro è di tua mamma che ha cliccato per sbaglio).

Il punto forte della ‘diva’ ruota attorno alle 11 di mattina quando è intenta ad esprimere con pensieri shakspiriani un fortissimo “Buongiorno Facebook.. buongiorno a tutti 🙂 “. La media è di 150 ‘Mi Piace’ a post. Con le foto, tra l’altro in posizioni succinte, recupera terreno ed arriva a sfondare anche il muro dei 500-1000 ‘Mi Piace’. Probabilmente cresciuta in una cuccia… avete già capito tutto.


I parenti

Facebook non è solo per noi giovani. E purtroppo non è luogo per potersi riparare dal controllo dei parenti. Sei spacciato. La soluzione principale sarebbe quella di non accettare mai le loro richieste d’amicizia… ma come fai? Poi alla prossima cena di famiglia ti chiedono insistentemente come mai. E sei costretto ad averli forzatamente presenti sul social. Ora inizia il dramma: sono pronti a commentare qualsiasi tipo di foto che posterai. Magari insieme agli amici/amiche, ragazzo/ragazza. Insomma, sei spacciato.

Non è tutto: hanno uno stile di commento tutto loro. Innanzitutto conoscono solo il MAIUSCOLO: dopodiché non può mancare l’ondata dei puntini di sospensione… ed infine torniamo al contesto dei commenti. Già, perché i nostri parenti, scambiano spesso i nostri post per la chat privata. Il commento-tipo di un nostro parente, risulterà più o meno così

“CIAO……. COME STAI? IO BENE……. SALUTAMI MAMMA E PAPÀ…..!!”


Condividi, ti porterà fortuna

Molti nostri amici sono convinti che condividere una foto di un piccolo gattino in bacheca, porterà fortuna a loro e a tutti quelli che condivideranno. Ancora nel 2015 non è stato trovato il filo logico che collega “Foto Gattino” con “Fortuna” (e non penso che uscirà mai fuori). Ovviamente non mancano quelli che pubblicano foto religiose con su scritto “Ti proteggerà”… lì ti chiedi per quale motivo, una divinità dovrebbe servirsi di un social network per proteggere i propri seguaci.


Il PR mancato

Lo scenario è questo: sei lì che guardi il cellulare, rilassato sul divano, mentre controlli Facebook. Lo apri ma niente, nessuna novità. Quindi riponi il cellulare in tasca. Dopodiché… bvvvv bvvvv…. il cellulare vibra, è arrivata una notifica! Finalmente qualcuno ti ha cercato! E magari è proprio la ragazza che ti piace. Prendi velocemente il telefono, lo sblocchi e…

“Roberto Papete Partisole ti ha invitato ad un evento”

Tutto ciò non darebbe fastidio se non fosse che, tutto questo, si ripete in continuazione, anche 2-3 volte nel giro di un’ora. Non ti resta altro da fare che denunciare il fatto alle autorità competenti… speriamo prima o poi che tutto ciò diventi seriamente reato!


La tempestata

Questo tipo di amico non fa altro che pubblicare post o stati, dove ribadisce più e più volte di essere l’oggetto di invidia di chiunque. Il problema è che tutti noi ci poniamo la domanda “Ma invidiosi di cosa?”. Ovviamente, ad oggi, questa domanda non ha trovato risposta, anche perché non si riesce proprio a cogliere quale sia la parte della sua vita che dovrebbe essere oggetto della nostra invidia. Ma pazienza, contenti loro…


Il polemico

Il passatempo preferito di questo nostro amico, è quello di pubblicare in continuazione, stati polemici. Già, nel momento in cui decidiamo di fare un giro sul suo profilo, possiamo notare una miriade di stati che non fanno altro che mettere in discussione qualsiasi cosa. Una delle cose più divertenti è che, con il passare del tempo, i suoi stati finiranno per diventare contraddittori… e nel malaugurato caso in cui glielo farai notare, non gli resterà altro che polemizzare anche su di te.


Gli stalker

Semplicemente inquietante. Hai una richiesta d’amicizia, come immagine profilo ha un gattino oppure un tramonto. E già qui, care ragazze, dovreste capire che siamo di fronte ad un probabile bomber di 50-60 anni, single (ma non è detto), con diversi problemi psicologici. Solo che voi siete delle piccole innocenti vittime… accettiamolo.

Errore più grosso della vostra vita: dopo neanche un’ora ha già cominciato a tempestarti di like e lasciano commenti più o meno sgradevoli. Lo “stalker” tocca il culmine quando comincia a cercarti in chat… l’esordio solitamente è un dolce: “Ciao bellissima”. Hai finalmente inquadrato il personaggio.. e non gli rispondi. Lui, un po’ perché è idiota un po’ per la sua indole da stalker, non si arrende nonostante tu non gli abbia risposto neanche ad uno dei loro trecentonovantaquattro “Ciao bellissima”.


Potresti mettere Mi Piace?

Questo è il classico amico che si fa sentire solamente quando ha bisogno di elemosinare likes. Per farlo, utilizza una gentilezza quasi inaudita, tipo “Ehy, ciao scusa il disturbo! Non è che potresti mettere Mi Piace a questa pagina? È un piccolo gesto, ma sarebbe davvero importante per me, grazie di cuore” e allora non ti resterà che mettere un like di compassione, che ti farà sentire come se avessi fatto una grande opera di carità.

Oppure puoi sempre bloccare la persona che ti rompe le scatole con questi assurdi inviti: ti sentirai comunque in pace con te stesso!


Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Luca D'Agostino
Il tipico universitario fuori sede 20enne che ama nerdeggiare (a modo suo) di qua e di là. Non ama troppo gli stereotipi e se c'è qualcosa che piace a tutti, a lui deve stare obbligatoriamente sul c...
Diventa anche tu un nostro collaboratore! Scrivi per noi!
Leggi altri articoli in Case e alloggio Fuori Sede