Perchè gli amici che incontrerai all’università rimarranno nella tua vita
Condividi su

Perchè gli amici che incontrerai all’università rimarranno nella tua vita

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Gli amici universitari che incontri rimarranno nella tua vita più a lungo degli altri? Frase fatta e luogo comune? Forse...o forse diventeranno davvero il tuo braccio destro per gran parte dell'età adulta.

amici

Non so chi l’abbia tirata fuori questa frase, ma ho spesso sentito dire: “Gli amici dell’università sono quelli che restano”, con diverse varianti, ma stesso concetto. Non so se sia vero, non ho mai nemmeno fatto un sondaggio tra i non più giovani ex universitari per saperne di più. Non è molto semplice rispondere a questa bizzarra domanda, soprattutto perchè chi vi scrive è ancora immersa fino al collo nel mondo dello studio… Ma provando un poco a ragionarci forse la frase non è del tutto sbagliata, vediamo perchè…

 

1. Gli amici dell’università restano perché…

….ti hanno conosciuto da adulto (o quasi adulto), con un carattere perlopiù già formato o comunque maturo (ci son sempre le eccezioni, siam d’accordo). Si auspica vivamente, poi, che in età post adolescenziale si divenga piuttosto seri e quantomeno responsabili, quindi giovani “con le carte in regola”, pronti ad offrirsi al mondo e a conoscere nuove persone, con cui magari poter iniziare un buon rapporto di fiducia e amicizia.

 

2. Gli amici dell’università sono quelli che restano perché…

…in fondo, fare amicizia dopo i 20 anni può non sempre essere facile. Chiariamo, non è una verità assoluta, di persone orbitanti attorno al tuo mondo universitario e parauniversitario ne conoscerai a vagonate (molto più che al liceo), semplicemente, maturando, cambieranno i tuoi criteri di amicizia, diventando in alcuni casi più selettivo. E, il resto vien da se: sei più pretenzioso, trovi finalmente la persona che ti ispira fiducia, con cui ti trovi bene…solitamente si tenta di tenersela stretta!

 

3. Gli amici dell’università restano perché…

…sono quelli che ti hanno conosciuto meglio, più a fondo, e a 360 gradi. Ovvio, non tutti, ma quelli con cui stringerai rapporti più solidi, che andranno oltre ai banchi e alle biblioteche conosceranno tutto di te, perchè ormai avrai un età tale per cui potrai fare e sperimentare un po’ quel che vuoi. E quindi via, a ruota libera: serate moleste, vacanze assieme, bravate, ma anche situazione serie come condivisione di gioie e dolori… e insomma, dopo che hai conosciuto tutti i lati dell’amico, e ti ci sei trovato bene…probabilmente te lo porterai dietro ancora per un po’!

 

4. Gli amici dell’università restano perché…

…hanno conosciuto il peggio di te: la tua incontenibile ansia da esame, le tue paure sensate da “non più adolescente” ma “non ancora adulto”, hanno magari vissuto un periodo con te, condiviso spazi e abitudini. Conoscono il peggio, non avranno mai sorprese.

 

5. (Vale perlopiù per i fuorisede!) Gli amici dell’università restano perché…

…tu come loro, vi siete sradicati dal nido caldo di casa di mamma e papà a 19 anni, avete passato mesi fuori casa, avete dovuto imparare a cavarvela senza la famiglia fisicamente presente, ma magari insieme. Siete in un certo senso diventati grandi insieme, siete diventati una famiglia (molto) alternativa, o comunque avete passato uno dei periodi più formativi della vostra vita condividendo dubbi e perplessità, gioie risate e successi.

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Francesca Alberti
Classe 1989, laureata alla magistrale in Arte contemporanea, vive fuorisede a Genova da svariati anni. Le piace leggere e scrivere, crede di essere una grande fotografa e si definisce "una creativa", ...
Diventa anche tu un nostro collaboratore! Scrivi per noi!
Leggi altri articoli in Idee Viaggio Viaggiare