Intelligenza superiore alla media: 10 caratteristiche che devi possedere
Condividi su

Intelligenza superiore alla media: 10 caratteristiche che devi possedere

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Le 10 qualità che possiedono le persone intelligenti vanno dall'avere un gatto come animale domestico all'essere ansiosi: e voi ne avete qualcuna?

Che cosa hanno in comune le persone intelligenti? Alcune ricerche hanno dimostrato che ci sono dei tratti comuni tra loro, come l’altezza o l’essere disordinati. Ecco alcuni segnali di un’intelligenza fuori dalla media, ma non prendeteli come spunto per mettere a soqquadro la camera!

Sei alto

L’altezza è metà bellezza, ma a quanto pare anche metà intelligenza. Secondo uno studio dell’Università di Princeton condotto nel 2006, all’età di 3 anni i bambini più alti ottengono performance cognitive maggiori di quelli più bassi. Diventati adulti, sono in una buona posizione per raggiungere performance migliori e fare carriera in azienda: dalle statistiche le persone alte guadagnano in media più di quelle basse.

Sei mancino

Secondo gli scienziati, essere mancini sarebbe segnale di maggiore intelligenza. A loro sono attribuite infatti maggiore creatività, disposizione a pensare fuori dagli schemi, velocità di elaborazione delle informazioni. I mancini godono in generale di una migliore connessione tra i due emisferi cerebrali, una caratteristica che dà loro migliori capacità oratorie, e li distingue nei compiti che richiedono coordinazione visuo-spaziale, come alcune discipline sportive.

Sei una persona ansiosa

Numerose ricerche suggeriscono che gli individui ansiosi risultano più intelligenti. In realtà questa sembrerebbe una diretta causa dell’ansia: le persone ansiose tendono a riflettere di più sulle questioni e, generalmente, prendono decisioni più ponderate e probabilmente migliori.


Sei stato allattato al seno

Il latte materno aiuta i bambini a crescere meglio e, secondo la pubblicazione di Lancet Global Health, anche ad avere un maggiore sviluppo intellettivo. Gli acidi grassi contenuti nel latte materno hanno infatti un impatto benefico nel sistema immunitario del bambino e lo aiuterebbero a diventare in futuro più intelligente.

Hai studiato musica da piccolo

Imparare a suonare uno strumento da bambini porterebbe a sviluppare capacità anche non direttamente legate all’abilità psico-motoria. Secondo una ricerca canadese del 2011 condotto su 48 bambini tra i 4 e i 6 anni, lo studio della musica può migliorare le capacità verbali in questa fascia di età.

Sei una persona divertente

Uno studio ha sottoposto 400 studenti di psicologia a un test che misurava la loro intelligenza verbale e la capacità di ragionamento. Gli stessi studenti sono poi stati invitati a creare delle didascalie per dei cartoni animati. Il risultato ha dimostrato che quelli che avevano ottenuto punteggi più alti nei test, erano anche i più brillanti e spiritosi.


Sei il primogenito

Secondo uno studio condotto dall’Università di Oslo, i figli più grandi sono più intelligenti del 2,3% rispetto ai fratelli minori, analizzando il quoziente intellettivo (QI) di 250 mila uomini con età compresa tra i 18 e i 20 anni.

Sei una persona magra

Uno studio condotto in Francia ha dimostrato che la massa grassa di una persona può influire sulla sua intelligenza. Il test è stato fatto su un campione di 2200 adulti nell’arco di 5 anni: i più in forma (massa corporea pari o minore di 20) sono stati in grado di rievocare il 56% dei termini in un test di vocabolario, mentre i soggetti obesi solo il 44%.

Sei un tipo disordinato

Alzi la mano chi non ha mai lasciato la camera sottosopra: bene, oggi avete una buona scusa per essere disordinati. Secondo una ricerca, infatti, le persone disordinate sarebbero anche le più intelligenti. Nel 2013, l’Università del Minnesota ha realizzato uno studio che analizzava le implicazioni dell’ordine e della disorganizzazione nella creatività. I ricercatori hanno concluso che chi viveva in stanze disordinate era più creativo di coloro che dimoravano in camere ordinate.

Il tuo animale domestico è un gatto

Uno studio del 2014 condotto su 600 studenti di un college, ha dimostrato che chi possedeva un cane otteneva risultati inferiori nei test rispetto a chi aveva un gatto. Ma non disperate, perché la ricerca ha dimostrato anche che i padroni di cani risultavano superiori a livello di personalità.


Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Leggi altri articoli in Stage Lavoro e Stage