Il significato delle bandiere più strane del mondo
Condividi su

Il significato delle bandiere più strane del mondo

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Alla scoperta del significato di alcune delle bandiere più strane e affascinanti del mondo

bandiere-strane-mondo

Viaggiando per il mondo o studiando la geografia è facile imbattersi nelle bandiere. Viste in modo analitico e oggettivo sono dei pezzi di stoffa con dei colori che rappresentano una nazione, ma dietro a quei disegni e a quei simboli si nasconde tutta una storia particolare. Sono come dei quadri che ci raccontano qualcosa di nuovo e di inaspettato a proposito del Paese che rappresentano. Ecco allora il significato di alcune delle bandiere più strane del mondo.

Bandiera Angola

Rosso, Nero e Giallo: sono questi i colori principali della bandiera dell’Angola, ma hanno un significato ben preciso. Il rosso rappresenta il sangue versato per l’indipendenza del paese, il nero invece il continente africano. Discorso diverso invece per i tre simboli gialli al centro. La ruota dentata e il machete sono i lavoratori, mentre la stella gialla si ricollega al socialismo: sono tre iconografie legate al regime marxista-leninista del 1975.


Bandiera Nicaragua

Questa bandiera si ispira a quella della confederazione centroamericane delle Province Unite dell’America Centrale, nata nel lontano 1823. Quattro stati dell’antica confederazione (Nicaragua, anche El Salvador, Honduras e Guatemala) si sono ispirate a questo per la loro bandiera, mentre il Costa Rica ha deciso di optare per una bandiera completamente diversa.


Bandiera Bhutan

La bandiera del Bhutan ha, al centro, un disegno del Re Dragone, il Druk Gyalpo, simbolo di questo paese. Anche in questo caso i colori hanno un significato particolare: il giallo è la socità civile, l’arancione invece la tradizione monastica dee Bhutan. Il Dragone poi, essendo al centro, sottolinea l’importanza di entrambi queste componenti e i gioielli che tiene nella zampa sono simbolo di prosperità.


Bandiera Swaziland

Questo piccolo paese collocato tra Sudafrica e Mozambico ha una bandiera particolare. Il rosso sullo sfondo racconta delle battaglie vinte nel passato; il blu simboleggia la pace mentre il grande scudo e le lance al centro sono la protezione del Paese dagli invasori stranieri. A questo si aggiungo anche i disegni di due uccelli tipici dello Swaziland: il vescovo arancio e il tauraco.


Bandiera Cambogia

La particolarità della bandiera della Cambogia è il fatto che vi è rappresentato un monumento, il tempio di Angkor Wat, costruito nel 1100 e considerato il più grande del mondo. Questa bandiera è stata adottata nel 1993 dopo il ritorno alla monarchia.


Bandiera Liberia

La Liberia ha una bandiera che ricorda molto quella degli Stati Uniti e furono gli ex-schiavi statunitensi a volerla così: le 11 strisce rappresentano coloro che firmarono la dichiarazione di indipendenza e la stella bianca è invece la libertà concessa agli ex- schiavi.


Bandiera Mongolia

Su questa bandiera troviamo una striscia blu centrale che è simbolo del cielo mentre le due fasce rosse rappresentano il progresso. Oltre a questo, sulla bandiera della Mongolia troviamo il Soyombo, simbolo del Paese, che contiene il fuoco, il sole, la terra e l’acqua con, al centro, lo Yin-Yang a rappresentare l’equilibrio.


Bandiera Dominica

All’interno di questa bandiera troviamo raffigurato un animale, nello specifico un Sisserou, un raro pappagallo che vive nelle foreste di quest’isola caraibica. Il verde che riempie lo sfondo è il simbolo della natura di Dominica mentre la croce tricolore che si trova al centro è la rappresentazione del popolo indigeno: giallo per gli indigeni, bianco per i coloni e nero per le genti di origine africane.


Bandiera Nauru

Questa bandiera rappresenta la piccolissima Repubblica di Naru, ossia un’isola di 20 chilometri quadrati appena sotto l’Equatore. Ciò che vediamo rappresentato sulle bandiere è proprio la posizione geografica dell’isola con la linea gialla a rappresentare proprio la linea dell’Equatore.


Bandiera Repubblica Centrafricana

Questa bandiera nasce dal disegno del primo Presidente della Repubblica Centrafricana, Barhtelemy Boganda. Egli disegnò un vessillo dove i colori degli ex coloni francesi e quelli del continente africano, sembrano marciare insieme. Da qui la scelta dei colori bianco, rosso, blu, giallo,verde e rosso.

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Leggi altri articoli in Stage Lavoro e Stage