5 ragioni per cui PES 2016 potrebbe aiutarvi ad innamorarvi di nuovo dei giochi di calcio
Condividi su

5 ragioni per cui PES 2016 potrebbe aiutarvi ad innamorarvi di nuovo dei giochi di calcio

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Tra Champions League, Euro 2016 e Master League, Pro Evolution Soccer 2016 è ancora una volta il compagno perfetto per innamorarsi del calcio!

“Tra le cose più belle della vita, la cioccolata, Michelle Pfeiffer e la Master League di Pro Evolution.” semicit.

Se sei nato tra fine anni ottanta ed inizio anni ’90 non puoi non aver lasciato il cuore su uno dei tanti Pro Evolution targati Konami. Ed anche il prossimo si propone ad essere uno di quelli per cui ti innamori… ma per davvero. PES è una religione per gli appassionati di gaming sportivo. Perché? Eccovi 5 motivi.


Castolo, Minanda ed Espinas non si dimenticano

Partiamo dal punto romantico, prima di passare al concreto. Pro Evolution Soccer è una religione. Non si dimenticato il passato così come non deve sfuggire di vista il presente. L’assunto di base, come detto, è: PES è una religione è per questo non si può tradire. I meno giovani sono cresciuti a Pane & Castolo e lo continueranno a fare. Perché la Master League è unica nel suo genere. Così come il PES United d’un tempo e che tu puoi ricreare tranquillamente. Castolo idolo.

Immagine: media.balls.ie


Devi saper giocare!

Butti la palla in alto. La prende Ibra. Stop. Tiro. Gol. Da 150 metri.

Scordatevelo. Scenate del genere non succedono mai su. Come sempre, se avete provato la demo lo saprete bene, per fare un gol dovete sudare sette camicie. Non potete dipendere solamente da un Cristiano Ronaldo qualsiasi che punta l’intera difesa avversaria e segna senza disturbo alcuno. Uno dei punti focali è presto detto.

Il fraseggio, il vero cuore pulsante del calcio & l’elemento d’amore per ogni tifoso che si rispetti, sarà fondamentale. Gli innamorati del tiki-taka potranno esaltarsi (non troppo) con giocatori costruiti a doc. Ovviamente se costruisci una squadra di piccoli De Jong scordatevi il bel giuoco (semicit.) ma solo un ammasso di tibie e cartellini rossi a fine partita.


Chi segna si fa il selfie sotto la curva!

Signori. Una delle novità di Pro Evolution Soccer: puoi esultare come diavolo vuoi. Tra le mille e svariate esultanze troviamo anche quella famosissima di Francesco Totti… smartphone e selfie sotto la curva per celebrare il gol. Se poi vogliamo ‘sfottere’ l’avversario (aaaah che soddisfazione!) si potrà tranquillamente ricorrere a gestualità che faranno scaldare il sangue dall’altra parte. Oh… per arrivare a fare tutto ciò dovete segnare. In bocca al lupo.

pes

 


La musichetta della Champions…. ed Euro 2016!

Il punto nobile di Pro Evolution Soccer negli ultimi anni. Tra Master League e Coppe varie c’è sempre la possibilità di affrontare le migliori squadre d’Europa. Andare al Bernabeu con il Lecce (creato ad hoc) dei tuoi sogni, od all’Old Trafford con il Brescia creato appositamente con campioni di livello dopo anni di sacrifici, è ancora più bello se all’inizio del match tutto viene caricato dalla presentazione con tanto di musichetta ufficiale della Champions League. Le lacrime che scendono. Finalmente il Lecce può assaporare il palcoscenico sempre desiderato: l’Europa… e la sua musichetta!

Poi quando arriva il mese di maggio lo sappiamo tutti: è ora di sfondarsi di previsioni ed anticipazioni di Euro 2016. Il vostro compito è: scegliere l’Italia (con il consueto inno strappa lacrime pre-partita) e portarla in alto.


Puoi importate maglie ed emblemi personalizzati

Giocare nel Cucuzzolo F.C. nella terza categoria della provincia di Campobasso è bellissimo… sarebbe ancora più bello trasporre la squadra e poterla ricreare all’interno del gioco con logo e maglia originale! Impossibile 🙁

E invece… La novità di PES 2016 ci aiuterà anche a fare questo: realizzare la formazione dei sogni con Pugnitopo e Giosuè Peluso là davanti con Bonfiglio a supporto, dietro le punte. Ovviamente quest’ultimo impostato a 99 nell’abilità calci di punizione.


Non vi siete ancora innamorati?

Nessun problema. C’è tutto per avere un’esperienza completa: il bello del giuoco è avere qualcuno con cui condividerlo. Con l’intelligenza artificiale nettamente migliorata, quest’anno giocare un bel calcio è più impegnativo del previsto ma sicuramente soddisfacente. Pregustiamoci il tutto provando la demo. E mentre attendiamo il gioco… ci carichiamo con questo trailer!

Il gioco è disponibile dal 17 settembre per PlayStation 4, XboxOne, PlayStation 3, Xbox360 e PC. Per maggiori informazioni vi consigliamo di consultare il sito ufficiale di Halifax.

E se state pensando di andare dall’altra sponda vi chiariamo il concetto:

“SE LO SCORSO anno sapevamo di dover recuperare terreno, sapevamo di essere la seconda scelta, quest’anno è tutto diverso: siamo convinti che per gli amanti del calcio non ci sarà un videogame migliore di Pro Evolution Soccer 2016”.

Poche parole, ma veritiere. Fidatevi… la rivoluzione è in corso.


Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Leggi altri articoli in Stage Lavoro e Stage