!--[if lt IE 8]>

Stai usando un browser obsoleto. Aggiorna il tuo browser oppure attiva Google Chrome Frame per migliorare la tua esperienza.

Woofing: viaggiare all’estero gratis lavorando in fattoria
Condividi su

Woofing: viaggiare all’estero gratis lavorando in fattoria

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Viaggiare all'estero con vitto e alloggio gratis? E' possibile grazie a Woofing, associazione che mette in relazione volontari e progetti rurali naturali.

woofing

WOOFING: VIAGGIARE ALL’ESTERO GRATIS COSA E’

Dopo avervi illustrato il bellissimo fenomeno del “Work Away” è ora di introdurre una nuova possibilità di viaggiare all’estero in modo sostanzialmente gratuito. E’ il fenomeno del Woofing. Cosa è? Semplicemente questo:

WWOOF è un movimento mondiale che mette in relazione volontari e progetti rurali naturali promuovendo esperienze educative e culturali basate su uno scambio di fiducia senza scopo di lucro, per contribuire a costruire una comunità globale sostenibile.

In altre parole il Woofing è un’associazione che ti permette di offrire il tuo lavoro nelle principali fattorie d’Europa e nel mondo in cambio di… vitto e alloggio gratis. Non è necessario avere esperienza pregressa ma solamente tanta voglia di mettersi in gioco e rispetto verso colui che ti ospiterà. Se non sei interessato al viaggio estero ricorda che puoi sempre partecipare ad un progetto in suol italico. Ma come si fa a partecipare?

 

LEGGI ANCHE: WorkAway – Vitto e alloggio gratis all’estero

 

WOOFING: COME PARTECIPARE

Partiamo dall’ipotesi per cui un candidato italiano voglia rimanere in Italia: prima di tutto dovrà iscriversi a WWOOF Italia e per far questo l’unica limitazione da rispettare è la seguente: bisogna aver compiuto almeno 18 anni. Dopodiché non ci sono altri limiti. La maggioranza dei soci ospitanti in questo particolar caso sono italiani: molti parlano anche altre lingue, l’atmosfera è comunque di apertura allo scambio culturale. Ogni scheda riporta i dettagli del caso. Usando i dati della tua tessera puoi effettuare il login sul sito e andare alla ricerca degli annunci più ‘appetitosi’ per voi. Avrai così accesso alla mappa e alla lista delle aziende, potrai visualizzare tutti i contatti e scegliere quello adatto ai tuoi interessi. La quota d’iscrizione, indicata sul sito, può essere pagata on-line una carta di credito o una prepagata, puoi fare un versamento con bonifico bancario o bollettino postale spedendo copia della ricevuta per posta, e-mail o via fax.

Nel particolar caso in cui tu voglia intraprendere una favolosa esperienza estera allora dovrete consultare per filo e per segno il sito ufficiale del WWOOF. Solitamente, come riportato anche sul portale, non ci sono limitazioni di sorta per partecipare come volontario ad uno dei profetti proposti. Rimane comunque consigliato consultare approfonditamente il soggetto ospitante in modo tale da sapere in anticipo caratteristiche, pregi e difetti del luogo in cui si andrà a vivere. Quanto lavorerete? Dipende da quello che c’è da fare quotidianamente. In molti paesi, uno scambio equo è basato su 4-6 ore lavorative al giorno. Vitto e alloggio sempre gratuito.

 

woofing

Lavoro nelle fattoria – Immagine: culturaeculture.it

 

WOOFING: VIAGGIARE ALL’ESTERO IN CAMBIO DI LAVORO

Come anticipato precedentemente non esiste un contratto e quindi un monte ore da rispettare. In Italia, WWOOF chiarisce la questione come segue: “ogni lavoro e ogni stagione richiedono tempi e impegni differenti, avrai in ogni caso momenti liberi per te stesso, per riposare e visitare il territorio a tuo piacimento. Prima di partire meglio informarsi su quello che ci sarà da fare.”

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Leggi altri articoli in Cinema & Serie TV Vita Universitaria