Cos’è lo SVE: il Servizio Volontario Europeo
Condividi su

Cos’è lo SVE: il Servizio Volontario Europeo

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Partiamo da significato: qual è il significato dell'acronimo SVE? Servizio Volontario Europeo.

sve servizio volontario europeo

IL SIGNIFICATO DI SVE

Partiamo da significato: qual è il significato dell’acronimo SVE? Servizio Volontario Europeo. Fatta questa premessa… negli ultimi anni ha preso sempre più piede la voglia degli studenti italiani di provare nuove esperienze all’estero. La globalizzazione o comunque la possibilità di integrarsi in nuove culture, affascinano quello che è il giovane d’oggi: aperto al cambiamento e voglioso di trarre tutti i benefici possibili da nuove opportunità. L’unico problema che solitamente tende a frenare i ‘sogni di gloria’ dei nostri ragazzi è il costo: partire senza budget è impensabile, anche perché dormire sotto i ponti non sembra essere la soluzione ideale. Per venire in contro alle esigenze dei giovani, l’Unione Europea ha messo in piedi lo SVE. Rappresenta l’Azione 1 del più ampio Programma Erasmus+. 

 

LO SVE: CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Il Servizio Civile Europeo (SVE) è rivolto a tutti quei giovani con età compresa tra 17-30 anni ed offre la possibilità di svolgere attività di volontariato in terra straniera per un periodo variabile dalle 2 settimane ai 12 mesi. La destinazione dipende dal bando a cui si fa riferimento. Lo SVE non comprende la possibilità di effettuare un tirocinio all’estero, ma favorisce attività di cooperazione tra i giovani partecipanti attraverso un’esperienza interculturale. Il servizio non è retribuito e impegna solitamente tra le 25 e le 30 ore a settimana, 5 giorni su 7. Un progetto può includere da 1 a 300 volontari: nel primo caso siamo di fronte ad un’attività individuale. Quando invece il progetto comprende più volontari allora si può parlare di progetto SVE di Gruppo: possono partecipare fino ad un massimo di 30 volontari per l’intero progetto.

 

LO SVE: COSTO E FINANZIAMENTO

Partecipare al Servizio Volontario Europeo non richiede alcuno esborso economico da parte del candidato. Anzi. Proprio perché è un servizio offerto dall’Unione Europea, gli enti partecipanti dovranno erogare una serie di contributi e pocket money volti a coprire l’intero costo di vitto e alloggio. Detto questo, al volontario sarà garantita:

  • assistenza a livello personale e durante l’apprendimento/Youthpass attraverso il ruolo del “mentor”, e di un’altra figura di comprovata esperienza responsabile dell’assistenza relativa al lavoro assegnato;
  • un momento di formazione iniziale, intermedia e finale, e l’apprendimento della lingua;
  • parte delle spese di viaggio;
  • vitto e alloggio;
  • trasporto locale;
  • contributo spese (cosiddetto pocket money variabile a seconda del Paese in cui si effettua lo SVE).

 

DOVE SI PUO’ FARE LO SVE

Nei Paesi aderenti al Programma:

  • 28 Stati Membri UE e paesi aderenti al programma extra UE (Ex Repubblica iugoslava di Macedonia, Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Turchia).

 

In un Paese partner confinante con l’UE:
  • Balcani occidentali: Albania, Bosnia Erzegovina, Kosovo, Montenegro, Serbia
  • Paesi del partenariato orientale: Armenia, Azerbaijan, Bielorussia, Georgia, Moldavia, Territori dell’Ucraina riconosciuti dal diritto internazionale
  • Paesi del Mediterraneo meridionale: Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Libia, Marocco, Palestina, Siria, Tunisia
  • Altro: Territori della Russia riconosciuti dal diritto internazionale

 

LO SVE: SCADENZA

Le associazioni che vogliono presentare un progetto SVE devono presentare la loro domanda entro le date indicate nella guida. Per il 2015 le scadenze sono le seguenti:

4 Febbraio;
30 Aprile;
1° Ottobre.  

 

LO SVE: REQUISITI

I giovani interessati a partecipare a progetti di Volontariato Europeo debbono contattare gli enti preposti. Per trovare gli enti di invio italiani e consultare i vari progetti all’estero è possibile consultare il dabatase degli enti accreditati per il Servizio Volontario Europeo o il database dei progetti.

Per quanto riguarda i requisiti di partecipazione, spiegati sommariamente qualche paragrafo fa, bisogna rifarsi a quanto previsto sul bando di partecipazione, ma ci sono alcune caratteristiche solitamente inderogabili.

 

N.B. Un volontario può partecipare a un unico progetto SVE. Eccezione: i volontari che hanno svolto un servizio di durata inferiore ai 2 mesi possono partecipare a un ulteriore progetto SVE, a condizione che la durata complessiva del servizio non superi i 12 mesi.

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Simone
U.S.A. Lover, Basketball addicted, mangiatore di Serie Tv e amante della Sport. Il problema è che guardo tutto comodamente dal divano di casa mia.
Diventa anche tu un nostro collaboratore! Scrivi per noi!
Leggi altri articoli in Cinema & Serie TV Vita Universitaria