!--[if lt IE 8]>

Stai usando un browser obsoleto. Aggiorna il tuo browser oppure attiva Google Chrome Frame per migliorare la tua esperienza.

Test ingresso Scienze della Formazione: ecco cosa sapere
Condividi su

Test ingresso Scienze della Formazione: ecco cosa sapere

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

L'11 Settembre ci sarà il test ingresso scienze della formazione per gli studenti interessati. Ecco quello che dovete sapere a riguardo.

test ingresso scienze della formazione

TEST INGRESSO SCIENZE DELLA FORMAZIONE: PREMESSA

Per i futuri aspiranti laureandi in Scienze della Formazione la data dell’esame di ammissione a numero chiuso è stata fissata dal Miur per l’11 settembre. Quali sono le materie da ripassare per arrivare preparati? Come è strutturata la prova d’esame? Quali sono i metodi migliori per prepararsi e cosa fare se non si passa l’esame? SOS Studenti vi dà tutte le dritte in questo articolo.

 

LEGGI ANCHE: Scienze della Formazione: l’82% dei neolaureati trova lavoro dopo un anno

 

TEST INGRESSO SCIENZE DELLA FORMAZIONE: STRUTTURA DEL TEST

Per superare il test è necessario riportare un punteggio minimo di 55/80, l’esame si svolge l’11 settembre alle 11 in tutta Italia e si hanno 1450 minuti per rispondere a tutte le domande che sono in totale 80 e così suddivise: 40 in materia logica e competenza linguistica, 20 su argomenti matematico-scientifici e 20 su argomenti di cultura letteraria e storico sociale. I quesiti delle prove d’accesso per il corso a numero chiuso di Scienze della Formazione sono decise in autonomia dai singoli atenei, i quali possono scegliere se realizzare internamente il quiz a risposta multipla o se affidarne l’elaborazione contenuti aa una società esterna. Qualunque sia l’opzione scelta dall’università,  il test d’ingresso dovrà comunque rispettare le indicazioni del Miur contenute nell’apposito decreto, riguardante la Facoltà di Scienze della Formazione primaria.

I contenuti della prova verteranno principalmente su argomenti di logica, ragionamento e competenze linguistiche per i quali argomenti sono previste ben 40 domande su un totale di 80. Nello specifico, il candidato deve dimostrare una comprovata capacità di utilizzo corretto della lingua italiana con conseguente comprensione di testo scritto e capacità di completamento logico, in modo corretto con le premesse evidenziate, di un ragionamento. Le 40 domande di Competenza linguistica e ragionamento logico costituiscono il blocco più grande del test di Scienze della Formazione Primaria. Ecco quali sono gli argomenti indicati dal Miur per questa sezione. I quesiti a scelta multipla sono esposti sia in forma simbolica che verbale, attraverso brevi proposizioni.

Ai fini valutativi, acquistano peso in ordine decrescente rispettivamente i quesiti linguistici, logici, letterari, storico sociali, geografici  e infine quelli matematici. In caso di voti paritari tra studenti, diventa discriminante il voto di maturità e in caso di parità anche di questo elemento, l’età anagrafica, dove si andrà a favorire il più giovane.

 

LEGGI ANCHE: Come affrontare il test d’ingresso universitario

 

TEST INGRESSO SCIENZE DELLA FORMAZIONE: GLI ARGOMENTI D’ESAME

I contenuti delle domande e quindi quello che in pratica sarebbe bene andare a ripassare, verteranno su testi di narrativa di autori classici o contemporanei, saggistica o notizie di attualità apparsi su riviste generaliste o specialistiche. Avendo i quesiti in materia linguistica un peso considerevole, l’aver conseguito già certificati in materia, come il TOEFL o il FIRST ad esempio per quanto riguarda l’inglese, di almeno livello B1, apporta vantaggi dai 3 fino a 10 punti extra.

 

TEST INGRESSO SCIENZE DELLA FORMAZIONE: COME PREPARSI

Il potere del web…! Non affogate nei libri del liceo alla disperata ricerca di un aiuto, cercate online la soluzione! Ci sono studenti che hanno provato l’esperienza prima di voi e con cui potete confrontarvi, online esistono forum e blog dedicati. Inoltre diversi siti offrono la possibilità di prepararsi al test attraverso la partecipazione di un breve corso formativo. Meglio affidarsi poi agli eserciziari ad hoc, che hanno il vantaggio di proporre i quiz nel formato già presentato nei test di ammissione degli anni precedenti. Questo vi offrirà l’innegabile vantaggio di provare a fare simulazioni a casa per vedere se riuscite a stare nei requisiti di tempo imposti anche il giorno dell’esame, cosa che tanti candidati tendono a sottovalutare.

 

TEST INGRESSO SCIENZE DELLA FORMAZIONE

Le università lombarde offrono maggiori disponibilità con una possibilità di accoglimento di 450 posti in Università Cattolica di Milano e 400 in Università Bicocca. Segue la Campania con l’ateneo Suor Orsola Benincasa, che offre fino a 360 posti. Le università con meno possibilità di immatricolarsi in Scienze della Formazione primaria sono invece quelle di Cagliari e di Genova con soli 100 posti.

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Eleonora Tosco
Giornalista e addetto stampa freelance, amo i viaggi innanzitutto e il posto in cui mi sono rifugiata a vivere sul Lago Maggiore dopo aver lasciato Milano. Studio web marketing al Sole 24 ore, collabo...
Diventa anche tu un nostro collaboratore! Scrivi per noi!
Leggi altri articoli in Cinema & Serie TV Vita Universitaria