Test ingresso lettere: cosa studiare e come prepararsi
Condividi su

Test ingresso lettere: cosa studiare e come prepararsi

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Il corso di Laurea in Lettere non prevede un vero e proprio test che limiti l'ingresso, piuttosto una valutazione delle competenza alla quale è comunque bene arrivare preparati. Ecco come organizzare il ripassone!

test ingresso lettere

TEST INGRESSO LETTERE: COSA STUDIARE E COME PREPARARSI

Devi affrontare il test d’ingresso di lettere? Il corso di Laurea in lettere (curriculum classico o moderno che sia) non prevede un test d’ammissione. Tuttavia la maggioranza dei dipartimenti di Lettere degli atenei italiani prevede che gli iscritti sostengano obbligatoriamente una prova volta a valutare le conoscenze preliminari degli studenti, negli ambiti caratterizzanti il corso. In genere i prerequisiti oggetto di valutazione sono la lingua italiana e quella latina per il curriculum moderno, con l’aggiunta della lingua greca per quello classico Un buon metodo per prepararsi potrebbe essere quello di iscriversi ad uno o più corsi online mirati per il superamento della prova. Potete trovare informazioni più dettagliate in questa pagina.

 

LEGGI ANCHE: Test ingresso Scienze della Formazione: ecco cosa sapere

 

TEST INGRESSO LETTERE:  COME PREPARARSI

Non si tratta, ovviamente, di prove che precludono, nel caso di bocciatura, la possibilità di iscrizione al corso, ma che servono a valutare le competenze dello studente al fine di inserirlo in una classe dal livello adatto a lui; al massimo, la bocciatura ad un esame di verifica preliminare può comportare la preclusione della possibilità di sostenere un esame direttamente collegato (ad esempio, quello di letteratura italiana se non si è risultati idonei nella prova di lingua italiana). Questa misura è adottata per andare in contro alle esigenze sia di coloro che abbiano frequentato un liceo e siano quindi in possesso di un livello discreto o buono – si spera! – di lingua greca o latina, sia di chi invece, proveniente da un istituto professionale, non abbia mai incontrato una lingua classica.

In particolare, per coloro che non abbiamo conoscenze in tal senso, sono in genere istituiti dei laboratori appositi con lo scopo di preparare gli studenti alla frequenza di determinati corsi e al sostenimento dell’esame finale. Ad esempio, chi non conosca affatto il latino o abbia semplicemente bisogno di un ripasso potrà – e dovrà obbligatoriamente, nel caso in cui non abbia raggiunto il livello necessario alla prova d’ingresso – frequentare un laboratorio di “latino base”, a seguito del quale sosterrà una prova che ne certificherà le competenze acquisite, tramite le quali poter poi affrontare tranquillamente il corso di “latino livello medio” (e, più avanti, “avanzato”).

Naturalmente lo studente che abbia conoscenze di italiano, latino e greco si augura di non dover essere sottoposto sin dal primo anno allo stress di un laboratorio, che non aggiungerebbe peraltro niente di nuovo alla sua conoscenza e andrebbe solo a ripristinare quei dati già acquisiti al liceo e che un mega-ripassone avrebbe senz’altro riportato alla memoria.

 

TEST INGRESSO LETTERE: COSA STUDIARE

Per quanto riguarda la prova di italiano, generalmente le competenze richieste riguardano:

  • la comprensione di frasi semplici e complesse
  • la definizione di lemmi o l’individuazione della parola corretta a partire dal suo significato
  • la capacità di determinare una successione di parole o di raggrupparle in un insieme secondo la logica
  • qualche nozione di storia della lingua italiana, come ad esempio la definizione di parole in italiano medievale e umanistico
  • qualche nozione di base circa la retorica, la grammatica o la letteratura italiana

Dato che non sono in genere sottoposte a valutazione conoscenze che si acquisiscono tramite lo studio ma competenze che il parlante di una lingua ha maturato naturalmente durante il corso degli anni, non è possibile consigliare qualcosa che valga effettivamente la pena ripassare con profitto. Tutto sta alla coscienza del singolo studente che andrà a sfogliare – senza soffermarsi eccessivamente – i libri di retorica, grammatica e letteratura, laddove si senta particolarmente carente. Tuttavia si tratta di una prova ad un livello davvero elementare, quindi è sconsigliabile lasciarsi prendere da inutili isterismi.

 

LEGGI INOLTRE: I test d’ingresso al Politecnico di Milano – info utili

 

TEST INGRESSO LETTERE: PROVA DI LINGUA ANTICA

Per quanto riguarda invece la prova di lingua antica, quale che sia, in genere si richiede una conoscenza di base della grammatica, con particolare insistenza su casi, declinazioni e particolarità, coniugazione di verbi anomali e non, complementi, costruzioni di frasi secondarie e loro consecutio temporum e, a volte, nozioni di metrica (non preoccupatevi se non l’avete trattata al liceo, dopotutto si tratta solo di informazioni utili all’università per comprendere da che punto farvi partire, non per darvi una valutazione).

In genere la prova prevede anche una versione.

Il consiglio è di ripassare tutta la grammatica di base, senza aggiungere nulla di nuovo a quanto già studiato al liceo. Il ripasso così non dovrebbe essere troppo gravoso e dovrebbe permettervi di rispondere correttamente alle domande sulla grammatica – o quantomeno alle più semplici, dato che, volendo assegnarvi un livello di competenza, alcune delle domande potrebbero essere fuori dalla vostra portata. Per quanto riguarda la versione, se siete digiuni di questo esercizio da parecchio tempo è difficile che riusciate a ottenere un buon risultato alla prova. Se avete intenzione di prepararvi in vista della prova d’ingresso durante l’estate consiglio comunque di non esagerare, e di lasciar perdere nel caso che manchi poco tempo, perché cercare di “vertere” dopo tanta astinenza non farebbe altro che causare una maggiore agitazione.

 

In ogni caso, non si ha nulla da perdere e tutto da guadagnare, sia che abbiate bisogno di un ripasso guidato in laboratorio, sia che siate già pronti alla sfida universitaria. Take it easy, so!

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Azzurra Del Gaone
Formazione scientifica per caso, studentessa di Lettere per scelta: mi manca la scienza ma mi tengo aggiornata, godendomi la bellezza delle arti. "Forte e gentile" come l'Abruzzo che mi dà i natali...
Diventa anche tu un nostro collaboratore! Scrivi per noi!
Leggi altri articoli in News Università