Come scrivere una mail ad un professore per chiedere la tesi
Condividi su

Come scrivere una mail ad un professore per chiedere la tesi

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Volete chiedere al vostro professore la tesi di laurea? Ecco come scrivere una mail perfetta!

scrivere-mail-professore-chiedere-tesi

Scrivere una mail a un professore per la tesi

Esimio. Egregio. Illustrissimo. Sua maestà. Ecco, tutti questi appellativi per iniziare una mail da inviare a un professore per chiedere la Tesi di Laurea dimenticateveli per sempre. Chiudeteli in un cassetto a chiave e lasciateli lì. Lo sappiamo, il momento fatidico della tesi mette ansia a tutti gli studenti universitari e, una volta scelto il professore con cui vorreste laurearvi e la conseguente materia, bisogna chiedergli se è disponibile tramite una mail. Dunque, come scrivere una mail ad un professore per chiedergli la tesi? Ci vuole una giusta via di mezzo perché, anche se la mail è un modo di comunicazione rapido, non potete rivolgervi al vostro professore con intercalari, faccine e “k”. Allo stesso tempo trincerarsi dietro termini aulici è controproducente. No Panic! Ci siamo noi a darvi una mano per scrivere una mail perfetta.

Come chiedere a un professore di essere il vostro relatore via mail

Scrivere una mail al vostro professore per chiedere la Tesi non è un’impresa titanica ma va fatta con cura. Vediamo insieme passo dopo passo, come fare.

Scrivere una mail a un professore per la tesi: introduzione

Iniziare la mail con cui chiedere a un professore di essere il vostro relatore è la parte più difficile. Vi verrà voglia di usare epiteti strani e aulici come egregio, esimio; tuttavia, sono troppo formali e così facendo, sembrerete oltre che insicuri, anche un po’ strani. Al contrario, scrivere “Caro Prof. Melchiorre” è troppo confidenziale. La soluzione migliore è una: “Gentile professore Melchiorre…”. Attenzione. Non dimenticate di presentarvi e di spiegargli chi sei nella prima riga.

Scrivere una mail a un professore per la tesi: richiesta

Prima di procedere alla richiesta molti di voi penseranno di doversi giustificare perché non sono passati in studio o in facoltà a parlargli direttamente. Oppure penserete che sia fondamentale chiedere subito scusa per il disturbo. Negativo. Considerate che i professori vanno di fretta e di tanti fronzoli non se ne fanno nulla. Hanno capito chi siete se vi siete presentati e avete sostenuto l’esame con lui/lei quindi vorranno sapere immediatamente di cosa si tratta. Chiedetegli se sono disposti a farvi da relatore e proponetegli la vostra idea per la tesi. È questo il punto cruciale: l’argomento di cui tratterete perché, se lo troveranno interessante, saranno sicuramente ben predisposti ad aiutarvi. Per farlo quindi potreste scrivere: “La sto contattando in quanto mi piacerebbe che fosse il mio relatore per la tesi di laurea finale. L’argomento di cui vorrei parlare è ………….”. Spiegatelo ma senza dilungarvi troppo o rischiereste di annoiare.

Scrivere una mail a un professore per la tesi: conclusione

La conclusione della vostra mail per chiedere al professore la tesi di laurea deve essere tranquilla, cordiale, ma decisa. Chiedetegli un incontro per approfondire meglio l’argomento e trovare punti di incontro se la proposta non fosse proprio di suo gradimento, ringraziatelo e lasciate i vostri contatti, numero di cellulare compreso. Una buona conclusione quindi potrebbe essere: “In attesa di un suo riscontro la ringrazio e, se vuole potremmo vederci nel suo ufficio per un primo incontro. Resto a disposizione, Grazie, Mario Rossi 339456789”.

Tesi di laurea: come si scrive, consigli e cosa sapere

Volete avere delle dritte utili per scegliere l’argomento, il relatore e scrivere la tesi di laurea? Ecco tutti i nostri consigli:

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Leggi altri articoli in Case e alloggio Fuori Sede