Come scrivere una tesi di laurea: 5 cose che forse non sapete
Condividi su

Come scrivere una tesi di laurea: 5 cose che forse non sapete

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Come scrivere una tesi di laurea? Una domanda a cui si trovano di fronte tutti gli studenti universitari prima o poi. Ecco 5 consigli per non sbagliare!

Come si fa una tesi di laurea: cosa sapere

Come scrivere una tesi di laurea? Questa è una domanda che prima o dopo è arrivata ad assillare tutti gli studenti universitari: questo rappresenta, infatti, l’ultimo ostacolo prima di lasciare per sempre i banchi di scuola e tuffarsi nel mondo del lavoro. La tesi di laurea è la testimonianza degli anni trascorsi tra i banchi dell’università, un’analisi e una riflessione sulle materie di studio affrontate e un’occasione per mostrare le competenze acquisite e opportunamente rielaborate.

I criteri di stesura spesso si modificano in base all’Ateneo di appartenenza e, a volte, anche in relazione alla facoltà: saranno i docenti chiamati a seguire lo studente nella stesura del proprio elaborato a fornire tutte le indicazioni tecniche del caso, anche se inevitabilmente alcuni dubbi restano. Ecco allora 5 cose che forse non sapevate su come scrivere una tesi di laurea… e in bocca al lupo per il grande giorno.

tesi laurea

Tesi di laurea: cos’è e a cosa serve?

Molti giovani, soprattutto i laureandi in materie umanistiche, confidano nel fatto che il frutto di tanto lavoro possa essere pubblicato per dare una nuova luce sull’argomento preso in considerazione. La verità è che molto spesso la tesi di laurea è un lavoro fine a se stesso. Tuttavia meglio non darsi per vinti in partenza: trattare un argomento attuale con innovazione potrebbe anche spalancare a qualche fortunato le porte del mondo del lavoro.

La tesi di laurea può essere compilativa o sperimentale: nel primo caso si tratterà di raccogliere materiali e gli studi fati in merito a un argomento per riassumerlo e approfondirlo; nel secondo caso, invece, si tratta di elaborare un proprio progetto di ricerca innovativo.

Leggi anche:

 Come scrivere una tesi Word: gli indici e le note a piè di pagina sono fondamentali

Ebbene sì, quelle parti di testo che si è soliti saltare senza battere ciglio, possono essere di grande aiuto nella ricerca e scelta delle fonti da utilizzare per stendere il proprio elaborato. Grazie a questi preziosi strumenti è possibile evitare la lettura di decine e decine di libri, ma focalizzarsi sulle sole parti importanti per l’argomento della propria tesi di laurea. Proprio come insegnano le maestre delle scuole elementari, prima di scrivere un tema è necessario avere ben presente tutti i punti che si dovranno trattare e quale metodo migliore allo scopo se non la stesura di una pratica scaletta?

Inoltre, ricordatevi che è essenziale inserire le fonti utilizzate all’interno della propria tesi: a piè di pagina dovete riportare tutti i riferimenti usati nel vostro testo.

Come scrivere una tesi di laurea: la scaletta

Anche se gli studenti sono cresciuti e arrivati fino all’università, il principio rimane lo stesso: la scaletta resta uno strumento fondamentale per iniziare la stesura della tesi di laurea, che in seguito si trasformerà in un indice dettagliato

Scrivere tesi di laurea: copiare o non copiare?

Questo è il problema! Non sono pochi gli studenti che presi dalla fretta o dal panico della pagina bianca pensano di “prendere in prestito” alcune parti da altri elaborati o documenti trovati in rete. Pratica del tutto umana, ma attenzione: molte università stanno sfruttando al meglio la tecnologia informatica per mettere a punto programmi che sottopongano le tesi di laurea a controllo… Meglio non farsi beccare con le mani nel sacco.

Tesi di laurea: quando scriverla?

In questo caso è meglio abbandonare le vecchie abitudini. La discussione della tesi di laurea non è un’interrogazione qualunque e il docente non permetterà allo studente indisciplinato di fare brutta figura. Il rischio è di essere rimandato alla sessione di laurea successiva… e mai come in questo caso il tempo è denaro!

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Leggi altri articoli in News Risparmiare