La creatività è contagiosa. Trasmettila. Albert Einstein

Come riprendere a studiare dopo una lunga pausa: dritte per chi vuole ricominciare l’università
Condividi su

Come riprendere a studiare dopo una lunga pausa: dritte per chi vuole ricominciare l’università

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Volete ricominciare a studiare all'Università dopo una lunga pausa? Ecco le dritte e i suggerimenti giusti per riprendere il percorso. Non importa che tu abbia 30, 40 o 50 anni: basta sapere da che parte iniziare!

Riprendere a studiare a 30, 40 o 50 anni: come fare?

Avete deciso di ricominciare a studiare o di tornare all’Università dopo una lunga pausa? Bravi! Non possiamo che essere contenti per voi di questa decisione, ma allo stesso tempo sappiamo che intraprendere la carriera universitaria e/o tornare sui libri dopo uno stop di anni o mesi può risultare un po’ complicato. La mente ha perso un po’ di allenamento e farsi entrare in testa alcuni concetti o materie universitarie potrebbe risultare più difficile del previsto. Non fatevi prendere dal panico perchè nulla è impossibile, soprattutto riprendere a studiare dopo una lunga pausa. Ci siamo noi infatti a darvi qualche dritta per chi vuole ricominciare a studiare all’Università. Siete pronti? Cominciamo!

Leggi anche:

dritte-ricominciare-università (1)

Tornare a studiare dopo anni: 3 dritte per riprendere in mano i libri nel modo giusto

Che si stia parlando di Università o di un corso di formazione poco importa: riprendere gli studi dopo tanto tempo significa, per prima cosa, riuscire a relazionarsi di nuovo con libri, nozioni e memoria! All’inizio ci si potrebbe sentire un po’ spiazzati (soprattutto se non si è dei grandi lettori!), ma nulla è impossibile: basta partire con il piede giusto!

  • Organizzatevi: ricominciare a studiare dopo tanto tempo di pausa può essere complicato perchè non avete più la mente allenata. Passare ore e ore sui libri potrebbe essere controproducente: meglio fare una tabella con degli orari prestabiliti e soprattutto inserirvi delle pause perchè il cervello ha bisogno di riposarsi. Se fate sul serio, quindi, almeno all’inizio pianificate la vostra settimana in modo ferreo inserendo dei veri e propro appuntamenti con lo studio.
    Le prime volte volte vi serviranno a capire quali sono le vostre tempistiche di apprendimento e, quindi, a tarare la vostra tabella di marcia (utile soprattutto se sono previsti esami e/o test)-
    Attenzione però: non cedete al primo colpo di sonno!
  • Scegliete il luogo: scegliete con attenzione il luogo dove iniziare a studiare. Meglio un posto calmo, senza caos e soprattutto silenzioso per permettere alla vostra mente di focalizzarsi solo su quello che state studiando. Anche il modo in cui siete seduti è importante e, abbiate pazienza ma è così, se state scomodi è meglio perchè non verrete colti da sonno improvviso.
  • Trovate (di nuovo!) il vostro metodo di studio: prima di rimettervi a studiare cercate di ricordare come avete sempre studiato. Funzionava? Eravate bravi e ottenevate buoni risultati? Allora impistate il vostro lavoro esattamente come facevate a scuola. Se, invece, le ore passate sui libri non davano mai i frutti spearati, allora è arrivato il momento di avere un approccio più adulto e di inizaire a cercare il vostro metodo di studio, magari cercando di capire con più razionalità che tipo di memoria avete e come funziona.
    Per qualche dritta in più leggete qui
    Ricominciare a studiare a 30 anni: come trovare il giusto metodo di studio

Ricominciare a studiare: 3 consigli per riprendere l’Università

Infine, se non si tratta di un generico “ricominciare a studiare”, ma un di un vero e proprio ritorno all’Università, allora sarà bene che teniate in considerazione anche qualche consiglio extra:

  • Scegliete bene il percorso di studi: ricominciare l’Università dopo una lunga pausa oppure a 30 anni significa rimettersi in gioco totalmente. È importante quindi non fare scelte affrettate e ponderare bene che indirizzo di studi state per intraprendere. Evitate quindi, a meno che non sia la vostra passione da sempre (in quel caso vi sosterremo comunque) corsi di laurea troppo lunghi. Meglio una triennale a una magistrale di cinque anni.
  • Seguite le lezioni (o cercate un corso con frequenza non obbligatoria!): se è possibile e avete tempo sarebbe bene seguire le lezioni universitarie perchè le spiegazioni dei professori sono molto importanti e vi aiuteranno ad avere un’infarinatura generale sugli argomenti che saranno poi oggetto d’esame. Se questo non è possibile, allora cercatevi un corso di laurea con frequenza non obbligatoria in modo da non avere problemi con i docenti!
  • Create dei gruppi di studio: una volta che avete conosciuto qualche compagno universitario chiedetegli se, nei giorni precedenti all’esame, gli va di studiare insieme. Così facendo vi aiuterete a ripassare, scoprirete quali argomenti sapete meglio e quali invece dovete studiare nuovamente.

 

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Potrebbe interessarti anche
Leggi altri articoli in Consigli per Studiare Università