!--[if lt IE 8]>

Stai usando un browser obsoleto. Aggiorna il tuo browser oppure attiva Google Chrome Frame per migliorare la tua esperienza.

Orientamento: quale università scegliere per non sbagliare mestiere
Condividi su

Orientamento: quale università scegliere per non sbagliare mestiere

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Orientamento universitario: quale università scegliere, consigli e guida sulla scelta della facoltà per non diventare disoccupati

orientamento_universitario

Orientamento universitario: le migliori facoltà per trovare lavoro

Dopo l’esame di maturità, gli studenti si trovano a dover fare una delle scelte più importanti per il loro futuro, ossia quella riguardante la scelta dell’Università. Alcuni decidono di non proseguire gli studi e di completare la propria istruzione con corsi di formazione o di apprendistato. Altri, invece, si interrogano sulla scelta delle diverse facoltà offerte dal variegato panorama universitario italiano. Tuttavia, trovare una risposta non è semplice, soprattutto se non si è spinti dal desiderio di intraprendere una particolare professione.

E allora, quale università scegliere dopo la maturità per evitare di essere disoccupati in futuro? La scelta può essere influenzata da diversi fattori, come, ad esempio, propensione allo studio e aspettative lavorative. Per cercare di fare chiarezza su questo difficile interrogativo, occorre innanzitutto individuare e soffermarsi sulle proprie inclinazioni ed i propri interessi.

A questo proposito occorre non sottovalutare l’importanza di seguire attività di orientamento universitario. Solo così potrai cercare di arrivare ad una scelta nella maniera più semplice e naturale possibile.

I quiz attitudinali, ad esempio, sono un buon inizio per inquadrare le proprie inclinazioni. Poi, però, occorre anche informarsi dettagliatamente sulle facoltà presenti in Italia. Ma anche sulle Università che le ospitano e sui relativi sbocchi lavorativi che una laurea è in grado di offrire.

Per approfondire:

Se vuoi sapere tutto per la scelta dell’Università leggi anche:

Orientamento universitario: come scegliere l’Università e la facoltà dopo l’Esame di Stato

Se non si ha un sogno nel cassetto, se non si coltiva l’aspirazione di praticare una determinata professione, allora è abbastanza normale essere indecisi su cosa fare dopo la maturità. Molti si iscrivono all’Università, assecondando le aspettative della famiglia. Altri seguendo le orme di un amico. Altri ancora, invece, sono inizialmente convinti della scelta di una determinata facoltà. Salvo poi cambiare corso di studi l’anno successivo. Oppure abbandonare la carriera universitaria o, peggio ancora, trascorrere anni cercando di dare esami in materie per le quali non si è portati.

Evitare di restare bloccati in questo limbo è possibile. Basta muoversi per tempo e fare un po’ di orientamento universitario. Per sapere quale università scegliere dopo le scuole superiori, occorre innanzitutto informarsi sulle possibili facoltà che si è in grado di frequentare. Per approfondire la propria conoscenza del mondo universitario, c’è Controcampus.it, dove è possibile trovare alcuni consigli utili su test e quiz di orientamento.

È bene chiarire che quasi nessuna laurea consente di trovare subito lavoro. Ci sono facoltà a numero chiuso per le quali è prevista una certa corrispondenza tra domanda e offerta di lavoro. Ma l’accesso a determinati corsi di studio è possibile solo dopo aver superato un test d’ingresso. In ogni caso, la scelta di iscriversi ad una facoltà rispetto ad un’altra deve essere fatta tenendo presenti i propri limiti e potenzialità, in relazione alle materie che si dovranno studiare.

Non perdere:

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Leggi altri articoli in Idee Viaggio Viaggiare