La creatività è contagiosa. Trasmettila. Albert Einstein

Ricominciare a studiare a 30 anni: come fare e 5 trucchi per ritrovare il metodo di studio
Condividi su

Ricominciare a studiare a 30 anni: come fare e 5 trucchi per ritrovare il metodo di studio

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Avete 30 anni e avete deciso di rimettervi a studiare? Non preoccupatevi delle difficoltà, vi aiutiamo noi visto che non è mai troppo tardi!

come-ricominciare-studiare-30-anni (2)

Come ricominciare a studiare a 30 anni: il metodo migliore (anche se stai lavorando!)

Se avete intenzione di ricominciare a studiare a 30 anni (magari lavorando!) vi meritate tutti i nostri complimenti e applausi. Qualsiasi sia stato il motivo che vi ha portato a interrompere gli studi, sicuramente avevate le vostre buone ragioni e non siamo qui per giudicare, ma rimettersi in gioco a 30 anni, che sia per intraprendere la carriera universitaria o per recuperare degli anni scolastici persi, è una sfida che dimostra molto coraggio quindi…bravi! Certo è che potreste incontrare delle difficoltà nel ricominciare a studiare dopo diversi anni di stop. Non fatevi scoraggiare però, perchè ci siamo qui noi a darvi una mano e a dirvi come ricominciare a studiare a 30 anni e anche a suggerirvi cinque trucchi per ritrovare il metodo di studio.

Se in dubbio se ricominciare a studiare oppure no a 30 anni? Ecco i nostri suggerimenti e i pro e contro da considerare!

come-ricominciare-studiare-30-anni (2)

Come riprendere a studiare a 30 dopo una lunga pausa

Rimettersi sui libri a 30 anni, dopo una lunga pausa, può essere difficile. Se negli anni di stop avete lavorato, la vostra mente potrebbe essersi un po’ “accasciata” e non essere più smart e brillante come al liceo. Non preoccupatevi però perchè è solo questione di allenamento. Vediamo insieme come ricominciare a studiare a 30 anni:

  • Fai una tabella di marcia: l’organizzazione è molto importante e, soprattutto, devi essere conscio delle tue possibilità. Se hai ricominciato a studiare a 30 anni, ma sei anche un lavoratore, dovrai ottimizzare il tempo a tua disposizione senza esagerare. Scandisci quindi la tua giornata e scrivi nero su bianco gli impegni, giorno per giorno e le ore da dedicare allo studio.
  • Fai delle pause: nelle ore che hai scelto di dedicare allo studio le pause sono importantissime. Soprattutto se hai ricominciato a studiare dopo tanto tempo, la tua soglia di attenzione è molto bassa e potresti aver bisogno di break continui. Questo non significa leggere una pagina e dichiarare “Sono stanco, basta, addio”. Significa invece scandire il tempo. Ad esempio: ad ogni ora di studio potresti fare 10 minuti di pausa in cui ti dedichi ad altro per rilassarti.
  • Motivati: come abbiamo già detto nell’incipit iniziare a studiare a 30 anni dopo una lunga pausa è coraggioso, ma non devi farti scoraggiare alle prime difficoltà. Se hai deciso di intraprendere questo percorso probabilmente hai delle motivazioni valide, cerca di ricordatele spesso. Lo stai facendo per te!

Metodo di studio: trucchi per trovare quello giusto

Ognuno ha il suo particolare metodo di studio, è inutile negarlo. Per trovarlo quindi è bene andare per tentativi, ma a seconda del vostro carattere e della tipologia di percorso fatto potremmo darvi una mano con questi cinque trucchi.

  • Se durante la pausa dagli studi hai fatto un lavoro molto schematico e sei abituato ad avere a che fare con i numeri e con dati basilari, è probabile che il metodo di studio perfetto per te sia quello con le mappe concettuali. Pochi concetti chiave messi nero su bianco su un foglio da andare ad approfondire all’occorrenza ripetendo gli argomenti ad alta voce.
  • Se sei una persona che si distrae facilmente il tuo metodo di studio perfetto potrebbe essere quello di sottolineare con colori ed evidenziatori dalle tinte forti le parole chiave sul libro e poi ripetere i concetti ad alta voce. Se scrivendo, infatti, la mente è facile che voli via, non potrete ripetere ad alta voce la materia di studio senza essere concentrati.
  • Se sei invece una persona molto concettuale che va sempre a fondo degli argomenti e che tende a rielaborare i concetti appresi da altri per farli propri, il metodo di studio perfetto potrebbe essere quello di fare dei riassunti scritti. Una volta che pensi di sapere un argomento, scrivi la tua versione su un foglio, usando le tue parole e approfondendo gli aspetti che ti affascinano maggiormente.
  • Se hai poco tempo a disposizione un metodo di studio interessante potrebbe essere quello di registrarsi mentre si legge l’argomento e poi, cuffiette alla mano, riascoltarsi a ripetizione mentre si viaggia in macchina o sui mezzi pubblici o mentre si fanno le pulizie di casa. Ovvio, è un procedimento un po’ più lento perchè potreste distrarvi facilmente, ma allo stesso tempo a furia di ascoltare un argomento a ripetizione è impossibile che non vi entri in testa prima o poi!
  • Leggere e ripetere è invece il metodo di studio perfetto per chi durante la pausa non ha mai smesso di tenere allenato il cervello. Se infatti avete interrotto gli studi per uno stage o per approfondire altri aspetti legati sempre alla sfera scolastica o universitaria, questo metodo di studi classico è sempre molto efficace.
Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Potrebbe interessarti anche
Leggi altri articoli in Consigli per Studiare Università