Festa delle donne 2019: 9 libri da leggere assolutamente
Condividi su

Festa delle donne 2019: 9 libri da leggere assolutamente

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Celebriamo la Festa della donne 2019 non con mimose o party, ma con alcune buone letture sulle conquiste delle donne e la lotta per l'emancipazione!

Festa della donna 2019: i libri sulla condizione delle donne

L’8 marzo siamo soliti celebrare la Festa delle donne, altrimenti e più correttamente conosciuta come Giornata internazionale della donna, ma non tutti sono d’accordo sull’opportunità e sulle modalità. Sono ormai tantissime le ragazze e le donne di tutto il mondo che si lamentano della natura commerciale della festa, durante la quale si vendono mimose a caro prezzo e si organizzano party costosi, mentre associazioni e privati colgono invece l’occasione per lanciare cortei e proteste inerenti le conquiste ancora da portare a termine per tutto quel che concerne la condizione della donna, piuttosto che omaggiare in astratto la femminilità. Se volete saperne di più vi consigliamo 9 libri da leggere assolutamente in questa Festa delle donne 2019.

Trovi qui altri consigli di lettura:

tree_ip_spring_yellow_sky-815169.jpg!d

Foto: PxHere

Libri Festa delle donne: i nostri consigli di lettura

Per accrescere la vostra consapevolezza, ecco alcuni dei migliori libri che potete trovare in biblioteca o in libreria in questi giorni.

  • Storie della buonanotte per bambine ribelli. 100 vite di donne straordinarie di Francesca Cavallo ed Elena Favilli. Da Serena Williams a Malala Yousafzai, da Rita Levi Montalcini a Frida Kalo, da Margherita Hack a Michelle Obama: ecco 100 biografie di donne famose illustrate da 60 illustratrici. Storie di coraggio, determinazione e successo, che hanno cambiato il mondo senza mai piegare la testa e che ora sono dei veri e propri punti di riferimento.
  • Se sembra impossibile allora si può fare di Bebe Vio. In questo libro autobiografico della famosa schermitrice Bebe Vio troverete svelato il suo segreto, ovvero ciò che le ha permesso dopo l’operazione di tornare a essere vincente e sopratutto felice. Partendo dalla propria esperienza, fatta anche di momenti difficili, Bebe racconta come abbia trovato in sé e nei suoi cari la forza per superare gli ostacoli e realizzare i suoi sogni, tornando a sorridere.
  • Frida. Una biografia di Frida Kahlo di Hayden Herrera. Dopo un periodo di relativa oscurità, la regina incontrastata dell’arte messicana è stata protagonista l’anno scorso di moltissime iniziative in Italia e in tutto il mondo. In questo libro se ne ripercorre la vita, iniziata all’insegna della poliomelite e proseguita a 18 anni con un gravissimo incidente stradale che ne avrebbe sconvolto l’esistenza. Vicende forti, da cui Frida avrebbe tratto lezioni importanti per continuare a vivere e a esprimersi con l’arte.
  • Una donna può tutto. 1941: volano le Streghe della notte di Ritanna Armeni. Leggendo le cronache belliche le donne sembrano sempre essere figure di scarsa importanza, relegate nelle note a fondo pagina. E invece questo libro ci racconta di un gruppo di donne determinanti durante la Seconda Guerra Mondiale, ovvero le Streghe della notte, ragazze sovietiche che sono salite su aerei ancora instabili per fermare l’avanzata della Germania nazista, diventando poi anche un modello di emancipazione.
  • Sei donne che hanno cambiato il mondo. Le grandi scienziate della fisica del XX secolo di di Gabriella Greison. Marie Curie, Lise Meitner, Emmy Noether, Rosalind Franklin, Hedy Lamarr e Mileva Mari: fatta eccezione per la prima, gli altri cinque nomi forse sono sconosciuti ai più, e purtroppo ciò è una grave ingiustizia. In questo libro sono infatti raccontate le storie ma sopratutto il contributo che queste donne hanno offerto allo sviluppo scientifico. Storie anche dall’epilogo non felice, ma che hanno mostrato come il mondo scientifico dovesse accogliere l’altra metà del cielo.
  • La ragazza con la Leica di Helena Janeczek. Il 1° agosto 1937 si svolge a Parigi il funerale di Gerda Taro, prima fotografa a essere caduta su un campo di battaglia a soli 27 anni. Il suo compagno Robert Capa, tra i più famosi fotografi di reportage al mondo, l’aveva seguita alla volta della Guerra di Spagna. Caratterizzata da un forte impegno antifascista, la donna viene ricordata da amici e fidanzati, che ne amavano la gioia di vivere e la sete di libertà.
  • La libertà è una lotta costante di Angela Davis. La celeberrima attivista, figura centrale del movimento di liberazione afroamericano, affronta in questo nuovo saggio in cui affronta varie questioni ma sopratutto batte sul tasto della intersezionalità, ovvero la connessione, stretta e da smantellare, tra le tante forme di oppressione, sfruttamento ed esclusione cui sono sottoposte tutte le minoranze.
  • Ipazia. La vera storia di Silvia Ronchey. Rivisitazione un po’ romanzata della vita della matematica, astronoma, filosofa, politica, e maestra che sconvolse Alessandria d’Egitto, scontrandosi con la Chiesa del tempo. di comportamento. La sua fine terribile è infatti frutto del pregiudizio e dell’ignoranza del mondo tardoantico, a cavallo tra paganesimo e cristianesimo: presa in una lotta di potere, Ipazia avrebbe pagato caramente la propria libertà di pensiero.
  • Becoming. La mia storia di Michelle Obama. Non soltanto la First Lady, ma anche una donna con tanto da offrire al mondo. È così che si presenta Michelle Robinson, la quale in questa autobiografia non si sofferma solo sul matrimonio e la presidenza di Barack, ma racconta anche la giovinezza, l’arrivo a Princeton dove era spesso l’unica donna di colore in aula, il lavoro da avvocato e l’impegno civile.

Foto Copertina: Pexels

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Alessio Cappuccio
Cosa faccio nella vita? In pratica scrivo e ogni tanto faccio video e fotografie. Appassionatissimo di cinema, ritorno a scrivere di scuola e università dopo aver sperato di aver detto addio per semp...
Diventa anche tu un nostro collaboratore! Scrivi per noi!
Leggi altri articoli in Buzz Vita Universitaria