Lauree professionalizzanti: cosa sono, l’elenco completo e perché fanno trovare lavoro
Condividi su

Lauree professionalizzanti: cosa sono, l’elenco completo e perché fanno trovare lavoro

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Orientamento universitario: non sapete quale facoltà scegliere? Qui trovate tutto sulle nuove facoltà professionalizzanti!

Lauree professionalizzanti

Università: elenco Lauree professionalizzanti, dove sono e decreto

Le lauree professionalizzanti  sono state introdotte dal ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli  e sono volte a facilitare l’accesso al mondo del lavoro dei giovani laureati. Solitamente sono previsti due anni di studio ed un anno di formazione diretta sul campo. Questo aiuta i giovani a creare un collegamento con il mondo del lavoro e a sviluppare valide conoscenze pratiche, che faciliteranno il passaggio. Saranno poi i singoli atenei a dover verificare se l’accesso al mondo del lavoro sia concretamente avvenuto. Le lauree professionalizzanti non sono così conosciute in Italia, ma questa rapida guida vi darà qualche dritta.

Qui trovate, invece, l’elenco di tutte le lauree umanistiche:

Lauree professionalizzanti: guida alla scelta

Lauree professionalizzanti: l’elenco completo delle regioni coinvolte

I corsi fissati in partenza per l’anno accademico 2019/2020 per ora sono 14, suddivisi in tre aree: Ingegneria, Edilizia e Territorio, Energia e Trasporti. Gli atenei coinvolti nell’esperienza delle lauree professionalizzanti sono le seguenti:

  1. Bologna (Ingegneria meccatronica)
  2. Modena (Ingegneria per l’industria intelligente)
  3. Bolzano (Ingegneria del legno)
  4. Salento (Ingegnerie delle tecnologie industriali)
  5. Napoli (Conduzione del mezzo navale; Ingegneria meccatronica)
  6. Bari (Costruzioni e Gestione ambientale e del territorio)
  7. Firenze (Tecnologie e trasformazioni avanzate per il settore legno, arredo ed edilizia)
  8. Padova (Tecniche e gestione dell’edilizia e del territorio)
  9. Politecnica delle Marche (Tecnico della costruzione e gestione del territorio)
  10. Udine (Tecniche dell’edilizia e dell’ambiente),
  11. Siena (Agribusiness),
  12. Palermo (Ingegneria della sicurezza)
  13. Sassari (Gestione energetica e sicurezza).

Lauree professionalizzanti: perché fanno trovare lavoro

Bisogna analizzare un dato molto importante che tocca il nostro Paese. Infatti, solo il 13% delle persone tra i 24 e i 30 anni sono in possesso di un titolo di laurea superiore, un numero esiguo se rapportato a quello di altri Paesi Europei. L’esperienza sul campo permette ai giovani, in primo luogo, di verificare concretamente se il lavoro per cui hanno studiato sia adatto a loro. Inoltre, le lauree professionalizzanti fanno sì che venga sviluppata una rete di conoscenze pratiche notevoli, che saranno sicuramente d’aiuto nel momento in cui bisognerà entrare realmente nel mercato del lavoro. Da non dimenticare che, grazie all’accesso fornito dalle lauree professionalizzanti, verranno sviluppate anche una fitta rete di contatti che torneranno utili ai giovani una volta finito il percorso di studi.

(Foto Credits: Pixabay)

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Valeria Rombola
Da sempre sono una grande appassionata di libri e giornalismo, tento oggi di realizzare i miei sogni tra mille peripezie e tanta positività. Energica,solare e sempre spiritosa con tanta voglia di im...
Diventa anche tu un nostro collaboratore! Scrivi per noi!
Leggi altri articoli in News Università