Troppi esami, poco tempo? 3 tecniche di studio che ti salveranno
Condividi su

Troppi esami, poco tempo? 3 tecniche di studio che ti salveranno

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

La sessione estiva è alle porte, gli esami sono troppi e si pensa di non avere abbastanza tempo. Ecco 3 tecniche di studio infallibili!

tecniche di studio

La sessione estiva è alle porte, gli esami da preparare sono troppi e si pensa di non avere abbastanza tempo per prepararli, ma ecco 3 tecniche di studio infallibili.

  1. Risparmia tempo con le mappe concettuali

A molti può sembrare un discorso scontato. Chi non sa fare una mappa concettuale? Molti! È emerso infatti che moltissimi impiegano troppo tempo soltanto per organizzare il proprio studio. Quindi, perdita di tempo!

Dovremmo riuscire, soprattutto all’università, a gestire meglio il nostro tempo! Una volta capito bene a cosa serve una mappa mentale, vedrete che riuscirete a farne una in maniera chiara e assolutamente ordinata. La mappa concettuale può avere vari e svariati scopi. A seconda dello studente se ne fa un utilizzo diverso. Ecco i principali impieghi:

  • RIPASSO
  • VISIONE GENERALE DELL’ARGOMENTO
  • MEMORIZZAZIONE

Quindi, muovendovi su questi 3 cardini iniziate a pensare: a cosa mi serve la mappa? Cosa dovrei metterci? Come può aiutarmi a memorizzare meglio? Dopo aver trovato risposte a queste e ad altre domande (saranno molte in alcuni casi) contestualizzandole su un dato argomento vedrete che la mappa si sarà creata da sola. Questa è solo una delle 3 tecniche di studio più consigliati: l’impiego di una bella e ordinata mappa concettuale.

La vostra domanda ora è: quando devo usare la schematizzazione? Non c’è una risposta precisa, fatevi guidare dal vostro intuito. Solitamente si schematizza alla fine delle lezioni di una materia, alla fine dello studio di un libro.

  1. C’è un modo per sottolineare?

Per arrivare a fare una mappa concettuale è fondamentale conoscere l’argomento o almeno aver capito cosa ci sia intorno. Quindi, si deve leggere. Ma se avete davanti un migliaio di pagine da studiare per il vostro prossimo esame è chiaro che entrerete in confusione.

Dobbiamo isolare gli argomenti più importanti attraverso la sottolineatura. Impiegate i colori che volete di evidenziatori, non ha importanza. Se volete potrete organizzare anche dando ad ogni colore un livello di importanza. La cosa bella del sottolineare è che può essere fatto simultaneamente alla lettura. Quindi, una volta capito di cosa si parla fidatevi, riuscirete a sottolineare in maniera fluida qualsiasi argomento!

  1. Vi saluto con qualche trucchetto di concentrazione

Studiare, leggere, sottolineare, schematizzare, riassumere ecc… cose impossibili da fare se prima non creiamo un ambiente che sia al massimo del comfort per lo studio. Quindi, ecco alcuni utili e pratici consigli da intraprendere messi in ordine prima di buttarsi nello studio:

  • Scollegatevi da qualsiasi dispositivo: tablet, smartphone, pc ecc…
  • Respirate profondamente, chiudete gli occhi per una trentina di secondi e rallentate il battito cardiaco
  • Leggete il primo paragrafo e vedete se riuscite a riassumerne il contenuto. Se sì, vuol dire che siete pronti per iniziare a studiare
  • Fate una pausa di 5 minuti ogni 30 minuti. Faciliterete la memorizzazione di ciò che state studiando.

Con queste 3 tecniche e il giusto metodo di studio conquisterete facilmente la sessione estiva!

Ringraziamo Docsity per averci descritto queste regole da lode e speriamo che riuscirete a guadagnare più CFU possibili durante la sessione. Scaricate gratuitamente qui il loro ebook che vi salverà dagli esami e forse.. vi libererà anche dall’ansia estrema!

tecniche di studio docsity

Per il resto, in bocca al lupo per la vostra sessione estiva!

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Leggi altri articoli in News Università