La creatività è contagiosa. Trasmettila. Albert Einstein

Come studiare all’Università il miglior metodo di studio per Medicina
Condividi su

Come studiare all’Università il miglior metodo di studio per Medicina

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Sei riuscito a entrare a Medicina e Chirurgia ma ora hai paura di non riuscire a superare gli esami? Ecco qual è il metodo di studio più valido per Medicina!

metodo studio medicina

Miglior metodo di studio per Medicina: qual è?

Hai finalmente ottenuto un posto disponibile alla facoltà di Medicina e Chirurgia dopo avere superato il test d’ingresso? Sarai sicuramente euforico e felice, ma adesso è il momento di affrontare la parte difficile. Eh sì: perché il test di Medicina fa paura, ma è solo una prova di sbarramento prima di iniziare a studiare sui volumi di medicina, seguendo corsi, studiando, partecipando a laboratori e facendo pratica con il tirocinio. Prima di potere realizzare il tuo sogno di diventare medico, la strada è impervia e piena di ostacoli, ma con il giusto metodo di studio superare i sei anni di Medicina sarà più facile del previsto e non avrai difficoltà a terminare il tuo percorso di studio. Ovviamente non possono mancare dedizione, impegno, tenacia, studio e un pizzico di fortuna. Per il resto ti aiutiamo noi a trovare un modo per affrontare al meglio gli esami di Medicina: abbiamo chiesto aiuto agli esperti di Cepu che ci hanno dato tanti consigli sul migliore metodo di studio per Medicina. Scopriamo qual è!

Cerchi un modo per preparare un esame in una settimana? Ecco come fare:

Metodo di studio per l’Università: quante ore di studio servono a Medicina?

Rispondere a questa domanda non è possibile in quanto i fattori da considerare sono tanti: la materia, la tua preparazione di base, quante pagine devi studiare, quanti esami prepari in contemporanea, quando vuoi sostenere l’esame, la tua voglia e attenzione nello studiare. Ovviamente gli esami sono spesso molto lunghi e complicati, quindi è bene programmare con anticipo la quantità di studio da distribuire giornalmente. Ricordati che, considerando di fare una pausa ogni 25-30 minuti (massimo ogni 45-50 minuti), in media si può arrivare a studiare 8-9 ore al giorno (in casi eccezionali anche di più, ma non può essere un ritmo abituale).

Studiare a Medicina: il metodo di studio consigliato

Le ore di studio, così come il metodo di studio, sono soggettive, in quanto variano da studente e studente. Tuttavia, è possibile cercare di individuare un metodo di studio efficace che ben si adatti alla maggior parte delle tipologie di studiosi e alle varie materie che dovrai affrontare a Medicina. Vediamo insieme come studiare in vista di un esame a Medicina e Chirurgia.

  • Raccogli tutto il materiale di studio. Purtroppo è difficile che a Medicina si chieda di studiare solo su un libro oppure solo sulle slide. In genere, l’esame va preparato su numerosissime fonti, dai volumi alle slide, dagli appunti raccolti in classe ad articoli scientifici e approfondimenti. Dato che il tutto può risultare dispersivo, cerca di creare un raccoglitore in cui raduni tutti i documenti oggetto di esame in maniera da creare ordine e dare organicità a quello che devi studiare.
  • Registra le lezioni. Oltre a prendere appunti, può essere utile registrare le lezioni. Puoi poi decidere di riscriverle a casa sbobinandole oppure puoi ascoltare le registrazioni anche in momenti in cui non sei concentrato solo sullo studio, in maniera da farti un’idea o ripassare mentalmente.
  • Programma lo studio creando una tabella di marcia. Fondamentale è darsi una tempistica. Capisci qual è la data o il periodo dell’esame e inizia a programmare lo studio, stabilendo più o meno quanto dovrai studiare giorno per giorno. Ovviamente ti capiterà di non rispettare la tabella di marcia, ma avere un programma ti aiuterà a sapere quando e quanto dovrai recuperare nei giorni successivi, avendo comunque la certezza di riuscire a coprire tutto il programma. Prima dell’esame, ricordati di lasciare qualche giorno per un ripasso conclusivo.
  • Leggi più di una volta i testi. Non è importante capire e ricordare subito tutto quello che si legge: la prima volta leggi il materiale che devi studiare per capire quali sono gli argomenti di cui si parla, il grado generale di difficoltà della materia, la struttura del testo. Passa poi a una lettura più approfondita e una terza ancora più veloce, in cui sottolinei i concetti fondamentali. Inizia poi a studiare in maniera più focalizzata, ma vedrai che avrai già un quadro d’insieme che ti aiuterà molto ad alleggerire i tempi di studio.
  • Usa i colori per allenare la memoria fotografica. Fondamentale è l’uso di colori diversi per memorizzare. Armati di pennarelli, evidenziatori e/o matite colorate e abbina diversi colori a diversi concetti. Ricordare i colori o direttamente le pagine del libro, sembra incredibile, ma ti aiuta anche a ricordare il contenuto!
  • Prepara degli schemi. C’è chi preferisce fare i riassunti, ma scriverli impiega davvero tanto, tanto tempo. Per questo, un metodo più veloce ed efficace nello studio è quello di realizzare degli schemi il più concisi possibile, ma che servano a individuare con precisione i concetti di base di ogni capitolo o paragrafo studiato.
  • Usa le tecniche di memorizzazione. Medicina non è solo questione di concetti e di capire. Spesso e volentieri è necessario imparare a memoria quantità immani di nomi di farmaci, patologie e parti del corpo umano. Per questo è necessario trovare una tecnica di memorizzazione che faccia al caso tuo.
  • Abbina teoria e pratica. Imparare i nomi delle ossa è complicatissimo, ma impararle senza avere davanti un osso oppure un’immagine di un osso è ancora più complicato. Quando puoi, ricordati che per aiutarti nello studio, vedere e capire dal vivo quello che di cui stiamo parlando può aiutarti a ricordare molto meglio nomi e concetti.
  • Datti una scadenza. Studi, studi, ma poi non ti decidi mai a dare l’esame? Non procrastinare: stabilisci l’appello in cui vuoi dare l’esame e non pensare che alla fine potrai rimandare l’esame. Programma il tuo studio e fai in modo di andare all’esame quel giorno. Senza impazzire ovviamente, ma il rischio di adagiarsi è poi quello di non riuscire mai a essere pronto (secondo te) per andare ad affrontare il professore.

Hai bisogno di altre dritte? Rivolgiti a CEPU. Un team di esperti potrà darti il supporto che desideri: clicca qui

Cerchi un metodo di studio per Giurisprudenza invece? Leggi:

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Potrebbe interessarti anche
Leggi altri articoli in Come si Scrive Università