!--[if lt IE 8]>

Stai usando un browser obsoleto. Aggiorna il tuo browser oppure attiva Google Chrome Frame per migliorare la tua esperienza.

Studiare Ingegneria: metodo di studio, consigli e suggerimenti per superare gli esami
Condividi su

Studiare Ingegneria: metodo di studio, consigli e suggerimenti per superare gli esami

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Università d'Ingegneria, qual é il miglior metodo di studio? Ve lo diciamo noi di SOS Studenti e con i nostri consigli superare gli esami non sarà più un problema.

Studiare Ingegneria all’università: consigli e metodo di studio

Studenti della facoltà di Ingegneria rivolgete a noi di SOS Studenti occhi e attenzione perché sappiamo cosa vi provoca ansia e paura: i temutissimi esami. A differenza di quel che cantava Antonello Venditti la matematica è il vostro mestiere ma tra numeri, formule di ogni tipo e nozioni scientifiche state perdendo i capelli e mettendo a dura prova la vostra salute mentale?
Niente panico, ci siamo noi a darvi i giusti consigli per recuperare fiducia nelle vostre capacità e scoprire insieme qual è il metodo di studio facile per vincere non solo la battaglia (vedi alla voce: esami!) ma anche la guerra meglio conosciuta con il nome di laurea in Ingegneria.

Metodo di Studio Facile per Ingegneria: i nostri consigli

Si racconta che gli studenti d’ingegneria siano delle persone razionali e capaci di analizzare ogni singolo aspetto della realtà senza abbandonarsi ad astruse fantasie e quindi non vi diciamo niente di nuovo se ammettiamo che non esiste una bacchetta magica capace di regalare a ognuno di voi il metodo di studio pensato ad hoc.
Quello che possiamo dirvi con certezza è che a fare la differenza non sono schemi, riassunti o sedersi davanti allo specchio per ripetere senza sosta la materia che state studiando, il migliore e più semplice dei metodi di studio si chiama perseveranza ed è l’unica cosa che vi permette d’insistere e resistere soprattutto quando vi ritroverete ad affrontare alcuni degli esami d’ingegneria più difficili della vostra carriera universitaria.
Con il tempo affinerete la vostra tecnica di studio, capirete che copiare quella degli altri, che vi sembrava perfetta, non vi serve e vi rallenta, riuscirete (più o meno) a gestire l’ansia e la paura del fallimento ma nulla potrà mai essere più efficace di un metodo di studio basato sulla costanza.

Studiare Ingegneria: come fare per non avere difficoltà

È necessario essere chiari sin da subito: non esiste un metodo di studio che vada bene per tutti e ognuno deve trovare quello cucito su misura per le proprie esigenze.
Ci sono però alcuni aspetti che rendono simili le varie metodologie scelte dagli studenti e sono caratteristiche che possono trasformarsi in utili consigli per affrontare i grossi tomi che vi guardano sospettosi dall’alto della vostra libreria.

Segreti per studiare bene Ingegneria: frequentare

Il segreto è frequentare: ammettetelo, un po’ sospettavate che sarebbe stato il nostro primo suggerimento. Sembrerà banale ma non lo è perché spesso il primo errore di ogni studente è credere che potrà preparare l’esame facendo affidamento solo sullo studio dei libri previsti nel programma. Niente di più sbagliato!Un buon metodo di studio passa proprio dal frequentare con costanza le lezioni per poi utilizzare gli appunti come supporto a ciò che leggerete sui libri. Ricordate quando a scuola docenti e genitori non facevano altro che ripetervi: se stai attento in classe metà del lavoro è già fatto? Ecco, all’università la musica non cambia e anzi il consiglio di mamma, papà e insegnanti si rivela più che mai utile.
Paura di perdere dei pezzi perché il professore sembra parlare una lingua incomprensibile o perché voi siete in una giornata no e a fine lezione gli appunti somigliano più geroglifici egizi? Ricordate che oltre a carta e penna un altro preziosissimo alleato è il registratore.

Come studiare bene ingegneria: ragionare o imparare a memoria?

L’arte del ragionare: imparare a memoria? No, grazie. Altro consiglio ovvio ma non scontato che con facilità gli studenti sembrano dimenticare. Imparare a memoria non vi serve per apprendere più nozioni e a lungo andare è un metodo di studio che non porta grandi risultati.
Abituate la vostra mente a essere elastica per poter rispondere a qualsiasi domanda che il docente vi farà in sede d’esame e per questo non riducetevi a studiare all’ultimo minuto ma organizzate il tempo in base alla difficoltà della materia così da non costringevi ad affrontare sessioni di studio matto e disperatissimo.

Metodo per andare bene ad Ingegneria: la tecnica del pomodoro

L’arte del pomodoro: no, non stiamo per darvi la ricetta dei maccheroni al sugo come tradizione italiana vuole. Quello di cui parliamo è una tecnica semplice ma molto efficace che vi aiuta a gestire il tempo e raggiungere l’obiettivo ovvero superare gli esami e puntare dritti verso laurea. Sono tre gli step da seguire:
1-munitevi di timer o di una sveglia e impostate un tempo pari a 25 minuti in cui dovrete concentrarvi sullo studio senza concedervi alcuna distrazione (banditi quindi Whatsapp, Facebook, Instagram, eccetera, eccetera);
2- ogni 25 minuti concedetevi una pausa di 5 minuti per recuperare energie
3- dopo 4 pomodori, per un totale di 100 minuti, concedetevi una pausa più lunga pari a circa 15-20 minuti.
Quello del pomodoro è un ottimo modo per non perdere di vista i vostri compiti e arginare la pericolosa voglia di rimandare a domani ciò che potete fare oggi.

Studiare ingegneria: come superare gli esami e laurearsi subito

Se qualcuno avesse la risposta a questa domanda non sarebbe necessario alcun tipo di consiglio e gli studenti di ingegneria potrebbero dormire sonni tranquilli invece di diventare dei possibili testimonial delle più note aziende di caffè.
La verità è che per superare gli anni vissuti nei corridoi delle facoltà d’ingegneria serve costanza, senso del sacrificio che si traduce in sabati sera passati in casa a studiare mentre gli amici sono in giro a divertirsi, passione, curiosità verso le materie oggetto di studio, pazienza e volontà soprattutto quando l’esito di un esame non è quello che ci si aspettava.
Ricordate che scalare una montagna è faticoso ma la vista di cui godrete una volta raggiunta la cima vi ripagherà della fatica.

(Foto Cover, Pixabay.com / Interno, Pixabay.com)

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Raffaella Berardi
Quando pensi di aver chiuso con tutto quello che gravita intorno al mondo scolastico ti ritrovi a scriverne. Aveva ragione mia nonna quando mi ripeteva sempre: "la vecchia a 100 anni ancora doveva imp...
Diventa anche tu un nostro collaboratore! Scrivi per noi!
Leggi altri articoli in Cinema & Serie TV Vita Universitaria