Studiare Economia all’Università: metodo di studio, consigli per organizzarsi e superare gli esami
Condividi su

Studiare Economia all’Università: metodo di studio, consigli per organizzarsi e superare gli esami

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Metodo di studio facoltà di Economia: la sessione d'esami ti preoccupa e hai paura che raggiungere la laurea sia un sogno impossibile? Segui i nostri consigli e studiare non sarà più un problema.

Studiare Economia all’Università: consigli per andare bene e superare gli esami

Tra i momenti più difficili nella giornata di uno studente c’è sicuramente il tempo dedicato allo studio soprattutto quando la materia con cui si ha a che fare è l’economia. Appunti di ogni tipo, libri enormi e senza fine, slide che sono spesso sinonimo di un linguaggio incomprensibile. La vita degli iscritti alle facoltà di Economia è tutto fuorché semplice e le crisi di panico sono dietro l’angolo mentre si cerca la soluzione migliore per immagazzinare tutte le informazioni necessarie a superare i temuti esami. Lasciate da parte i santini in cui riponete le vostre speranze nell’attesa che un miracolo salvi il salvabile perché quello che vi serve è un buon metodo di studio e per questo ci siamo noi di SOS Studenti che con i nostri consigli vi aiutiamo ad arrivare senza troppi intoppi all’obiettivo finale: la laurea.

Come studiare economia: il metodo di studio facile

Partiamo da un assunto: non esistono formule magiche o misteriosi riti capaci di farvi superare senza sforzo le difficoltà collegate allo studio dell’economia. Anzi no, ripensandoci un segreto c’è e si chiama costanza.

Economia all’università: come organizzare lo studio

Organizzare un buon piano di studio non significa solo decidere quante pagine al giorno studiare, quante ore dedicare a una materia e quante a un’altra e quale colore d’evidenziatore scegliere per sottolineare le parole chiave di ogni capitolo.La costanza altro non è che una serie di gesti e atteggiamenti che dovete ripetere lungo tutto il vostro percorso di studi per non perdere l’attenzione sull’obiettivo finale, superare l’esame, e non rendere inutile o peggio dannoso il metodo di studio che utilizzerete nel corso della carriera universitaria.
Questo vuol dire studiare senza sosta e senza concedersi alcuna pausa?
Assolutamente no! Le lunghe ore di studio impegnati a sottolineare pagine su pagine e a far riassunti non sono utili e possono compromettere il risultato finale andando a influire sul vostro umore. Quante volte vi siete domandati: ho studiato tanto, allora perché ho passato l’esame con un voto basso o… sono stato bocciato?
Tutti (o quasi) gli studenti inciampano, prima o poi, in un grosso errore: ingurgitare un numero elevato di nozioni in un lasso di tempo medio-lungo e senza concedersi distrazioni.
È bene ricordare che anche il momento dedicato al riposo è necessario per fare in modo che il vostro non sia un apprendimento superficiale ma utile a comprendere la materia e quindi superare l’esame.

Studiare Economia e andare bene agli esami: i consigli

Bisogna ricordarsi una cosa molto importante: non esiste un metodo di studio che vada bene per tutti.
Abbiamo però dei consigli per voi che possono darvi una mano a organizzare il vostro piano di studi.

Segreti per andare bene ad Economia: frequentare

Frequentare le lezioni: inutile negarlo, ci sono alcune facoltà in cui saltare le lezioni significa non capire più nulla di quello che c’è scritto sui libri. La facoltà di Economia è tra queste. Munitevi di caffè, carta, penna e… registratore. Sì perché se è vero che frequentare è indispensabile prendere appunti non sempre è facile soprattutto se siete in una giornata no o se il professore parla molto velocemente o salta da un argomento all’altro. Registrare vi permette di chiarire i dubbi se a fine lezione vi siete persi dei pezzi o se qualcosa non vi è chiaro.

Studiare economia: come organizzare le pause e non perdere tempo

Il tempo dello studio e del break: uno degli aspetti più belli della vita universitaria è decidere quale e quanto tempo dedicare allo studio. Ma è anche il più pericoloso perché si rischia di rimandare troppo a lungo per poi rendersi improvvisamente conto che l’esame è dietro l’angolo. Come evitare di cadere nella trappola del “rimanda a domani quello che puoi fare oggi”? È molto semplice, basta studiare un po’ ogni giorno. Siamo certi di sapere a cosa state pensando: come faccio a studiare ogni giorno se ogni giorno sono in università e mi divido tra una lezione e l’altra? Se è vero che gran parte della vostra giornata la trascorrete tra i corridoi della facoltà, è vero anche che non c’è una lezione ogni ora e quello è tutto tempo utile da passare in biblioteca. Questo piccolo sacrificio vi permetterà di godervi qualche ora di libertà nel fine settimana (che altrimenti dovreste passare chiusi in casa!) e non vi farà arrivare con l’acqua alla gola al giorno dell’esame. Ricordatevi però che l’intervallo non solo è necessario ma sacrosanto e allo scattare di ogni ora di studio concedetevi 15 minuti di pausa lontano da libri e appunti, mollate la sedia e fate una passeggiata, godetevi uno snack o due chiacchiere con qualche amico.

Studiare economia senza dover imparare a memoria: i consigli

Perché imparare a memoria complica la vita: se pensate di risolvere i vostri problemi imparando a memoria qualsiasi libro, appunto, slide, vi capiti sottomano allora è bene che sappiate che non si tratta di una strategia vincente. Comprendere i concetti che studiate è fondamentale non solo per capire quello che si sta leggendo ma anche e soprattutto per saperlo esporre al docente in sede d’esame. Se non conoscete i termini, usate il dizionario e non saltate il rigo nella speranza che ciò che avete evitato non serva o non sia tra le domande che vi rivolgerà il professore. Perché accadrà esattamente il contrario, statene certi. Assimilare le informazioni invece d’impararle a memoria vi aiuterà inoltre ad avere una mente elastica, capace di rispondere ai trabocchetti dei docenti.

Come andare bene a Economia: i segreti per superare gli esami e laurearsi in tempo

Se ci fosse una risposta a questa domanda probabilmente metà dei problemi degli studenti di tutto il mondo sarebbero risolti in un battito di ciglia.
Non esistono formule magiche in grado di garantire risultati certi e non esiste nemmeno uno tra gli ex studenti che sia riuscito a svelare il segreto per trasformarlo in un best seller disponibile in qualsiasi libreria. Però se proviamo a rifletterci un po’ di più ci renderemo conto che la risposta c’è e la conosciamo: per andare bene in Economia serve impegno, passione verso le materie che si studiano (o almeno verso la maggior parte di esse), dedizione, sacrificio (come rinunciare a un’uscita con gli amici a una settimana dall’esame!) e costanza.
Sì, proprio la costanza ovvero la qualità da cui siamo partiti in questa piccola analisi su come affrontare e sopravvivere alla facoltà di Economia.
Cosa non fare? È presto detto: non perdere tempo, evitare di procrastinare ma non per questo vivere di soli libri e, soprattutto, non copiare i metodi degli altri ma trovare quello giusto per noi e puntare dritti alla meta.

(Foto Cover, Pixabay.com / Interno, Pixabay.com)

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Raffaella Berardi
Quando pensi di aver chiuso con tutto quello che gravita intorno al mondo scolastico ti ritrovi a scriverne. Aveva ragione mia nonna quando mi ripeteva sempre: "la vecchia a 100 anni ancora doveva imp...
Diventa anche tu un nostro collaboratore! Scrivi per noi!
Leggi altri articoli in Consigli per Studiare Università