5 consigli su come studiare per l’Università con un lavoro full-time
Condividi su

5 consigli su come studiare per l’Università con un lavoro full-time

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Quando cominci a lavorare full time (ed è già tanta roba trovarlo) e ricevi il primo stipendio, la tua voglia di studiare cala in maniera drastica. E’ verissimo. Sembra che ormai il tuo unico obiettivo di vita sia quello di portare a casa la tanto sudata ‘pagnotta’. Il problema è che avresti anche una carriera universitaria da terminare… e se si è già ben avviati è assolutamente un peccato doverla interrompere anzitempo. Conciliare il lavoro con lo studio è possibile, ve lo anticipiamo subito, ma serve una grandissima forza di volontà.

Ecco come riuscire a superare gli esami nonostante l’impegno full time.


Fai un calendario giornaliero di quello che dovresti studiare

E’ la regola base: programmare deve essere un mantra durante la vostra carriera universitaria. Sarebbe cosa buona e giusta cominciare a stilare un calendario chiaro una volta ottenuto il materiale necessario per lo studio. Calcola quanti giorni vi restano prima dell’esame e date una schedularizzazione giusta. Non c’è nulla di più irritante che sentirsi dire ogni giorno dai tuoi (o dai tuoi colleghi) se hai letto qualcosa ogni giorno in preparazione dell’esame. Personalmente preferirei studiare 18 pagine per 40 giorni che studiarne 103 negli ultimi 7 giorni. Ma le persone non sono tutte uguali. Quindi seguite il vostro istinto. Se pensate di farcela anche così… buon per voi. Studiare tutto subito potrebbe non essere neppure un grosso affare. A ridosso (non troppo) ed a spezzoni è assolutamente una buona idea. Dai il tempo al tuo cervello di metabolizzare ogni singolo argomento e di tenerlo lì nel caso in cui ti possa servire.


Massimizza gli ‘sprechi’ di tempo di Pendolare

Molti studenti e lavoratori sono per forza di cosa ‘legati’ all’utilizzo di mezzi pubblici. Il cosiddetto pendolarismo. In media sono circa 30 minuti di pendolare al giorno dove potete fare quello che volete. Impiegate il vostro tempo per studiare qualcosa. Se avete la possibilità di avere testi in versione traccia MP3 allora potete tranquillamente ascoltarli con il tuo caro smartphone. Altrimenti potete sempre dotarvi di ipad e trasferire il vostro libro di testo in versione .pdf, .doc e leggere tutto da lì.


Studia nei momenti morti

Una continuazione del punto precedente: ci sono diversi momenti della giornata dove, magari, hai 5-10 minuti liberi. Può essere quando sei dal dottore, quando stai camminando verso la tua macchina, mentre aspetti il pranzo al bar, ecc ecc. L’ideale sarebbe creare piccoli testi portatili che puoi consultare in ogni momento della tua giornata ed occupare in maniera decisiva i tempi ‘morti’.


Il week end è rigorosamente occupato

Datevi una regola base: il weekend è occupato dallo studio. Niente viaggetti, niente tempo da perdere, niente giri al mare o al lago. Finché non termini l’università devi dedicarti pienamente allo studio. La sera, per staccare un po’, puoi concederti del relax. Ricorda che sabato e domenica sono gli unici due giorni in cui hai la possibilità di introitare più informazioni possibili. Hai la disponibilità di mattina e pomeriggio. Cosa che durante la settimana non hai. Non pensare alla vita che trascorre, ma cerca di prefissarti un obiettivo chiaro!


Sacrifica una cosa al giorno

Un’altra regola che vale specialmente durate la settimana. Quando torni dal lavoro sei giustificatamente stanco. Ma devi fare ancora uno sforzo, il più difficile: aprire il libro. Chiaro che in questo modo dovrai sacrificare il tuo tempo libero serale: niente uscite, niente serie TV (!!!), niente social network. Hai un programma scadenzato da seguire. Mi raccomando.


Supera l’esame

E poi? Supera l’esame. Dopo aver sacrificato diverso tempo allo studio ora devi mettere in pratica tutto ciò che hai imparato. Ricorda che il sacrificio paga. SEMPRE. Se l’esito del test è negativo vorrà dire che non ti sei impegnato abbastanza. Non abbatterti e ricomincia la routine. Obiettivo: la laurea!

In bocca al lupo studenti-lavoratori!


Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Leggi altri articoli in Case e alloggio Fuori Sede