La creatività è contagiosa. Trasmettila. Albert Einstein

Apposto o a posto: come si scrive?
Condividi su
Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Apposto o a posto? Qual è la forma corretta? Scopri la soluzione, i sinonimi e come non sbagliare più a scriverlo correttamente.

apposto o a posto

Apposto o a posto: qual è corretto?

Si scrive apposto o a posto? È uno degli errori ortografici più comuni tra quelli commessi da studenti e non. È quindi arrivato il momento di togliersi i dubbi e impararlo a scrivere correttamente! Se anche sai la risposta, ma non vuoi rischiare di farti cogliere in futuro da questo dubbio amletico, questo articolo di SOS Studenti è ciò che fa per te. Continua a leggere per scoprire la risposta e quando bisogna usare “apposto” o “a posto”.

A posto e non apposto: ecco perché

La grafia unita è solo il risultato dell’ unione di parole errata data dalla mancanza di pausa nella lingua parlata fra “a” e “posto”. Da qui, spesso e volentieri, nascono i dubbi provocando il raddoppiamento fonosintattico che può indurre all’errore. La forma corretta, nonché soluzione al nostro dubbio è dunque  “a posto”.
Non c’è alcuna regola grammaticale a giustifica di ciò. Infatti “apposto” è scorretto perché ha tutt’altro significato: apposto è  la forma del participio passato del verbo apporre e dunque non è una locuzione avverbiale.
Un sinonimo di apposto è ad esempio applicato, messo… usali per non confonderti più!

Diverso invece il trattamento del termine apposta! Per scoprirlo leggi

Tranquilli ragazzi, ora sì che è tutto a posto, non potete più sbagliare.

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Potrebbe interessarti anche
Leggi altri articoli in Consigli per Studiare Università