Lavorare in Credem: cercasi 100 giovani Under 30 da assumere!
Condividi su

Lavorare in Credem: cercasi 100 giovani Under 30 da assumere!

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Lavorare in Credem per lavorare in banca? E' possibile. Il gruppo bancario emiliano è alla ricerca di 100 giovani neolaureati e diplomati in discipline economiche o giuridiche.

lavorare in credem

LAVORARE IN CREDEM: CERCASI 100 GIOVANI

Ami il lavoro in banca? Allora questa è l’offerta per te. Lavorare in Credem potrebbe essere la tua fortuna. Il gruppo bancario emiliano sta infatti cercando 100 giovani brillanti Under 30 da inserire all’interno della propria compagine. Come specificato dall’azienda stessa, sembra essere iniziato un periodo di forte rinnovamento: da inizio anno Credem ha assunto 135 nuove persone, di cui l’80% sotto i 30 anni.

 

LEGGI ANCHE: Come lavorare in Banca

 

LAVORARE IN CREDEM OFFERTA LAVORO IN BANCA

Credem è sempre alla ricerca di neodiplomati e/o neolaureati di talento e con voglia di fare. Non è un caso se l’offerta è rivolta essenzialmente ai giovani. Chiariamo inoltre che il ruolo ricoperto dovrebbe essere quello di operatore di sportello. Il gruppo emiliano sta però cercando anche talenti per il settore IT. Requisiti specifici per inoltrare la propria candidatura non sono stati specificati ma sappiamo che un buon candidato risponde alle seguenti caratteristiche:

 

– Giovani in possesso di diploma (età massima 24 anni)

– Giovani in possesso di laurea in discipline economiche, informatiche, giuridiche e scientifiche (età massima 28 anni)

– Essere brillanti e dinamici, desiderosi di esprimere il proprio valore

Si offre l’inserimento in percorsi di banking commerciale con l’obiettivo di personalizzare successivamente il percorso di carriera costruito su ogni profilo.

 

LAVORARE IN CREDEM: COME CANDIDARSI

Per poter inoltrare la propria candidatura è necessario consultare la pagina ufficiale di Credem, sezione ‘Lavora con Noi’, registrarsi e mandare il proprio CV.

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Leggi altri articoli in News Università