I 5 must per la grigliata del secolo
Condividi su
Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Vi capita mai di sentire un’urgenza? Quell’urgenza di bistecca, di salamella, di arrosticini, di Conan il Barbaro? Allora avete proprio bisogno di una bella grigliata!

grigliata del secolo

Vi capita mai di sentire un’urgenza? Quell’urgenza di bistecca, di salamella, di arrosticini, di Conan il Barbaro? È una sensazione ben precisa, è la volontà vichinga di strappare la carne dall’osso, quell’attimo di follia alla Hannibal Lecter davanti a una costina. Allora avete proprio bisogno di una bella grigliata! Cosa vi serve? Ecco a voi i 5 must per la grigliata del secolo!

 

1. La carne

Una cosa di certo non può mancare per una grigliata: la carne. Chili e chili di carne! Costate, costine, costolette, salamelle, arrosticini, e chi più ne ha più ne metta. Dovete provare di essere Masters of Meat, vogliamo vedere tutto questo ben di dio cotto secondo le regole d’oro delle grigliata.

 

2. La verdura

Tutti pronti per gli spiedini? Allora comprate anche qualche verdurina: zucchine, peperoni, melanzane. Perché poi sicuramente le femmine vorranno qualcosa di sano e anche perché se no quel vostro amico vegetariano (che, voglio dire, perché l’avete invitato?) non ha niente da mangiare.

 

3. La birra

Barili, botti, fiumi di birra. Sia venerato il prezioso nettare biondo che vi aiuterà a mandar giù tutta quella carne. Se manca la birra, la vostra festa farà schifo. Quindi, vedete di procurarvene a sufficienza! Se necessario, noleggiate un furgoncino e riempitelo di birra.

st-benoit

 

4. La griglia

Prima di tutto assicuratevi che la griglia non sia ancora sporca della grigliata di Pasquetta 2002.  Bene, ora serve solo un bel sacco di carbonella, una diavolina e un accendino. Pregate che il tempo sia clemente e riflettete sul fatto che l’evoluzione vi ha salvato la vita, perché i nostri antenati della catena evolutiva facevano le grigliate con le pietre focaie. Senza griglia. E spesso anche senza carne. Ok, ora dite grazie Darwin e preparatevi a grigliare come se non ci fosse un domani.

 

5. La chitarra

Accertatevi di invitare quel vostro amico che ha la chitarra. Quello che in teoria sa anche suonarla, anche se ogni volta ripropone La canzone del sole e Hanno ucciso l’uomo ragno. Sì insomma, forse non sarà Jimi Hendrix, però dà quel nonsoché di folcloristico essenziale alla riuscita della vostra grigliata. Assicuratevi anche che beva molto, in tal caso le sue canzoni diventeranno ancora più divertenti.

Avanzerete molta carne. Molte verdure. Molti sacchetti di snack che avete comprato per sbaglio. Tutto sarà molto sporco. Una volta che vi sarete ripresi dall’hangover, perché invece la birra finirà eccome, dovrete pulire tutto per bene, oltre che cercare di smerciare in giro la vostra deliziosa carne.

Certo che se poi non avete voglia di organizzare queste epopee culinarie, ma vi sale ugualmente la teutonica voglia di addentare dell’ottima carne… c’è sempre l’Old Wild West! Magari il cameriere avrà persino voglia di suonarvi qualcosa, le bionde trecce gli occhi azzurri e poi…

old-wild

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Leggi altri articoli in News Università