Città universitarie più care d’Italia: quali sono per uno studente fuori sede
Condividi su

Città universitarie più care d’Italia: quali sono per uno studente fuori sede

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Avete intenzione di trasferirvi in un'altra città per studiare nella Facoltà dei vostri sogni? Meglio se date prima un'occhiata alla classifica delle città più care

Studiare fuori sede: le città più care d’Italia

Se non lo si è fatto per frequentare il liceo o l’istituto tecnico-professionale andare a scegliere di frequentare l’università in un’altra città è qualcosa che un po’ tutti consigliano a un ragazzo, genitori a parte (ovviamente). Non è soltanto perché così aumentano le occasioni per fare festa, o l’idea di conoscere un posto nuovo o di non dover rispettare orari imposti dall’alto, ma anche e sopratutto perché in questo modo si compie quel processo che porta un giovane a diventare un adulto, trovare una camera in affitto, iniziare a capire come fare la spesa e pagare le bollette. Quali sono però i vantaggi e gli svantaggi di andare fuori? Va ricordato come trasferirsi in una città universitaria comporti un costo non indifferente, con la necessità di dover pagare un affitto mensile. Ma quali sono le città più accoglienti ed economiche per un fuori sede? E dove rischiate di dover trovare un lavoretto per non gravare eccessivamente sulle spalle dei genitori? Ecco quali sono le città universitarie più care d’Italia per uno studente fuori sede, sulla base dei dati forniti da Immobiliare.it.

affitti fuorisede

Foto: Wikipedia – By Tulane Public Relations

Città universitare più costose in Italia: dove e quanto costa

Cerchiamo allora di capire dove vi conviene andare a studiare, tenendo in conto delle vostre preferenze in fatto di Facoltà. Innanzitutto la ricerca dell’Ufficio Studi di Immobiliare.it si basa sui dati raccolti inerenti le 14 maggiori città in termini di numero di fuori sede presenti. Bisogna anche tenere conto che in alcune città, quelle dove si trova lavoro più facilmente, è subentrato con prepotenza anche il mercato delle stanze in affitto per i lavoratori, e quindi risulta meno semplice per gli studenti trovare una sistemazione, dato che in genere possono pagare di meno.

Dove studiare in Italia: le città con gli affitti più costosi in assoluto

Partiamo dalla media nazionale di una stanza singola: l’affitto mensile arriva a 402 euro, in realtà in lieve calo rispetto all’anno scorso (del 3%).

  • Milano, la città più cara del Paese: qui spassarvela da soli vi costa 543 euro al mese. È il capoluogo lombardo che fa salire vertiginosamente la media;
  • Roma si assesta su un più onesto prezzo di 428 euro al mese.
  • Bologna, in nettissimo aumento del 12%: sono 399 gli euro richiesti per un affitto mensile, e per di più l’offerta in città è calata molto a fronte di una maggiore domanda.
  • Firenze, dove una singola costa 395.
  • Salgono in modo ragionevole i prezzi di Bari, Napoli, Padova e Catania, con quest’ultima che è proprio il fanalino di coda (in questo caso una cosa molto positiva).
  • Palermo, dove per quanto il prezzo sia contenuto c’è stato un aumento degli importi del 14%.

Come ovvio, invece, i prezzi scendono molto quando si guardano le disponibilità dei posti letto in una stanza doppia: in media si spendono 285 euro ma anche in questo caso ci sono dei saliscendi notevoli. Milano si conferma il luogo più caro d’Italia con ben 368 euro e già a Roma si risparmiano 63 euro, richiedendone solo 305. Quasi altri 50 euro si risparmiano poi a Bologna e Firenze, rispettivamente a 259 e 257 euro. Le università del Sud permettono di vivere con poco: Catania, Palermo e Bari, accompagnate da Padova, chiedono meno di 200 euro per un posto a dormire in una stanza da dividere con un’altra persona. Insomma, se vi sapete arrangiare potete risparmiare parecchio.

Quanto spende uno studente fuori sede in Italia: elenco completo in base alle città

Ecco allora la classifica completa delle città esaminate dal report di Tecnocasa, con rispettivamente i prezzi di singole e posti letto in doppia. Da segnalare che i prezzi medi includono le spese condominiali ma non le utenze di gas, acqua, internet e così via, difficilmente calcolabili.

  • Milano: € 543 – € 368
  • Roma: € 428 – € 305
  • Bologna: € 399 – € 259
  • Firenze: € 395 – € 257
  • Torino: € 338 – € 225
  • Napoli: € 315 – € 253
  • Siena: € 310 – € 269
  • Venezia: € 310 – € 253
  • Pisa: € 303 – € 219
  • Padova: € 301 – € 225
  • Pavia: € 285 – € 195
  • Bari: € 260 – € 179
  • Palermo: € 226 – € 160
  • Catania: € 205 – € 161
  • Media nazionale: € 402 – € 285

Studente fuori sede: i consigli per risparmiare

Essere studenti fuori sede significa anche fare molta attenzione alle finanze ed evitare di spenderle tutte prima della fine del mese. Si sa, purtroppo tra spese e bollette a volte il budget speso mensilmmente non dipende da noi ma noi vi daremo alcuni consigli per risparmiare, così da mettere da parte dei soldi per fare shopping o uscire con gli amici:

Foto Copertina: Pixabay

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Alessio Cappuccio
Cosa faccio nella vita? In pratica scrivo e ogni tanto faccio video e fotografie. Appassionatissimo di cinema, ritorno a scrivere di scuola e università dopo aver sperato di aver detto addio per semp...
Diventa anche tu un nostro collaboratore! Scrivi per noi!
Leggi altri articoli in Consigli per Studiare Università