Caro affitto, quanto mi costi? Costi medi delle città universitarie
Condividi su

Caro affitto, quanto mi costi? Costi medi delle città universitarie

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Gli studenti universitari lo sanno bene: gli affitti costano cari! Roma e Milano in cima alla classifica delle città più care

affitto città universitarie

AFFITTI MEDI DELLE CITTÀ UNIVERSITARIE: PANORAMICA ITALIANA

Pagare le tasse universitarie, i libri, il materiale didattico e i trasporti locali. Studiare all’università non è mai stato un gioco da ragazzi, neppure dal punto di vista economico. Gli studenti fuori sede sono i primi a subire il caro vita, perchè oltre alle spese ordinarie si aggiungono anche quelle legate all’alloggio che, sempre più spesso, sta diventando proibitivo per molte famiglie. Ma quali sono le città più care? E che soluzioni offrono?

Gli studenti che scelgono di frequentare l’università lontana dal posto in cui vivono, devono fare i conti (nel vero senso del termine) anche con l’affitto della loro nuova casa. Una cifra non indifferente, che si aggiunge al resto delle spese previste per l’anno accademico e che, molto spesso, ricade sulle famiglie d’origine mettendole in forte difficoltà. La città più cara in assoluto è Milano, con affitti che arrivano a toccare i 480 euro mensili per una stanza singola all’interno di un appartamento condiviso. Subito dopo c’è Roma che oscilla fra i 410 e i 430 per una soluzione singola e 300 per una doppia. Cifra destinata ad aumentare man mano che ci avvicina al centro storico della città. Più misurato, invece, l’affitto di Firenze, Torino e Bologna, che chiedono una media di circa 350 euro al mese, mentre, nel Sud Italia, il costo è decisamente più abbordabile: Palermo e Catania offrono singole a meno di 200 euro al mese. Appare evidente che il caro vita è strettamente connesso al numero di attrattive e alla richiesta di lavoro della città universitaria.

 

AFFITTI MEDI DELLE CITTÀ UNIVERSITARIE: CERCARE L’OFFERTA

Per trovare un buon affitto bisogna muoversi il prima possibile. L’ideale sarebbe iniziare le ricerche già dai mesi estivi, in modo da avere più disponibilità sul mercato e più tempo per la ricerca. Prima di definire il contratto di affitto, se ne hai possibilità visita la città in cui ti trasferirai. Avrai modo di verificare per tempo la distanza fra la sede universitaria e il quartiere in cui andresti a vivere. Ricordati anche di usare il passaparola: se conosci qualcuno che vive già in quella città, informalo del fatto che stai cercando casa, potrebbe sempre conoscere qualcuno a cui si è appena liberato un posto. Preferisci arrangiarti da solo? Visita il sito di EasyStanza, potrai navigare fra centinaia di annunci relativi a stanze, posti letto e appartamenti condivisi.

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Stefania Pristerà
Grafica per vocazione e redattrice per passione, ho sempre avuto qualcosa da dire (e da ridire). Ho una passione smodata per la carta e sono piena di manuali sugli origami, lo scrapbooking e la medita...
Diventa anche tu un nostro collaboratore! Scrivi per noi!
Leggi altri articoli in News Università