La creatività è contagiosa. Trasmettila. Albert Einstein

Pulizia della lavastoviglie: lavaggio a vuoto, calcare, grasso e manutenzione
Condividi su

Pulizia della lavastoviglie: lavaggio a vuoto, calcare, grasso e manutenzione

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

A casa avete una lavastoviglie? Ottimo! Ma occhio a come la trattate: bisogna pulirla ed effettuare una manutenzione costante: ecco come fare.

Lavastoviglie: pulizia, manutenzione e prodotti

Avere una lavastoviglie a casa significa essere avvantaggiati nelle pulizie! Se fate una cena con amici, compagni di studi o addirittura un party, questo elettrodomestico può salvarvi la vita, evitandovi quella brutta situazione in cui nel lavello ci sono così tanti piatti che non riuscite nemmeno più ad aprire l’acqua. La lavastoviglie ha però bisogno di molte attenzioni e cure in quanto è molto delicata. È importante pulirla periodicamente e preoccuparsi della manutenzione della lavastoviglie. Se vi state chiedendo come pulire la lavastoviglie dal calcare, come pulirla in modo naturale, a cosa servono i lavaggi a vuoto e tante altre cose che avete solo sentito nominare a vostra mamma, ma non avete idea di cosa siano, state tranquilli. Noi siamo qui per questo e vi aiuteremo a capire come pulire la lavastoviglie al meglio.

Se volete sapere come caricare al meglio la lavastoviglie e che lavaggi fare allora leggete qui:

Credits: Flickr

Come pulire la lavastoviglie

Pulire la lavastoviglie è una sorta di passaggio obbligato per il benessere dei vostri elettrodomestici e del vostro portafogli. Una manutenzione e una pulizia costante sono la chiave per avere una lavastoviglie sempre perfettamente funzionante e non dover chiamare l’idraulico! Per pulire la lavastoviglie, state tranquilli, non servono operazioni complicate o che vi portano via troppo tempo. Basta veramente poco! Vediamo insieme come pulire la lavastoviglie a seconda delle vostre esigenze.

Come pulire la lavastoviglie dal calcare

In ottica green e di risparmio, se dovete pulire la lavastoviglie dal calcare un modo assolutamente economico, ma efficace è quello di usare l’aceto. Se una zona della vostra lavastoviglie è particolarmente incrostata potete prendere un panno, versarvi sopra dell’aceto di vino bianco puro e, appoggiandolo nell’area piena di calcare, lasciarlo agire per un po’. Così facendo poi potrete sciacquare e asciugare notando voi stessi il risultato. Se invece il calcare è un po’ ovunque nella vostra lavastoviglie, allora è importante fare un lavaggio a vuoto, versando nella lavastoviglie un litro di aceto di vino bianco puro. Il risultato assicurato. Se non avete l’aceto, può andare bene anche del bicarbonato da aggiungere al momento del risciacquo nel vostro lavaggio a vuoto.

Come pulire la lavastoviglie dal grasso

Quando lavate qualche teglia particolarmente unta può capitare che tutta la vostra lavastoviglie si sporchi e si riempia di grasso. Per pulirla al meglio, anche in questo caso torna utile l’aceto! Questo particolare liquido, infatti, aiuta a rimuovere il grasso dalla lavastoviglie, meglio se abbinato a un bicchiere di succo di limone, senza semi ovviamente che potrebbero intasare il filtro. Inoltre questa combo di aceto e limone aiuta anche a rendere i piatti e le stoviglie molto più brillanti.

Come pulire lavastoviglie intasata

Ritrovarsi con la lavastoviglie intasata potrebbe essere un bel problema. Se vi dovesse capitare una cosa del genere la prima cosa da fare è staccare la spina e chiudere l’acqua. Mettetevi a portata di mano un secchio e degli stracci perchè dalla vostra lavastoviglie potrebbe fuoriuscire dell’acqua. Per prima cosa dovreste controllare il filtro, se il problema non è qui, allora dovete passare al tubo di scarico. Si trova solitamente dietro la lavastoviglie, potete prenderlo, staccarlo dalla sede principale e poi sciacquarlo usando un po’ di acqua a pressione (basta prendere un tubo di gomma, come quello che si usa per innaffiare in campagna, collegarlo al rubinetto del lavandino e spruzzare l’acqua nel tubo di scarico della lavastoviglie). Ovviamente posizionate sotto di voi la bacinella mentre fate questa operazione.

Come pulire il filtro della lavastoviglie

Il filtro della lavastoviglie è la parte più delicata in assoluto che merita una attenzione particolare perchè si può intasare, danneggiando poi tutto l’elettrodomestico. Per pulire il filtro della lavastoviglie come prima cosa staccatela dalla presa elettrica poi smontate il cestello e, una volta trovato il filtro, smontate anche questo in quante più parti possibile. Sarà sufficiente passarlo sotto l’acqua corrente e assicurarvi che tutti i “buchi” del filtro siano liberi e non tappati. Se invece vi sono delle incrostazioni basta usare un vecchio spazzolino da denti per pulirlo e rimuovere residui di cibo.

Lavaggio a vuoto della lavastoviglie: a cosa serve?

Il lavaggio a vuoto della lavastoviglie è fondamentale per la pulizia e la manutenzione del vostro elettrodomestico. Andrebbe effettuata almeno una volta al mese, usando al posto del detersivo l’aceto che, ormai lo avete capito, è il miglior amico della lavastoviglie. Il programma che dovete scegliere è quello con la temperatura più alta, in modo da eliminare cattivi odori, sgrassare e spazzare via residui di cibo. Anche il succo di limone e il bicarbonato possono aiutare e potete usarli in alternativa all’acaeto.

Manutenzione della lavastoviglie

Gli accorgimenti per la manutenzione della vostra lavastoviglie sono semplici e riguardano principalmente la pulizia del cestello, del filtro e dell’elettrodomestico. Ripassiamo quindi:

  • Una volta al mese, almeno, effettuate un lavaggio a vuoto della lavastoviglie con aceto o bicarbonato o limone.
  • Pulite periodicamente, meglio se ogni sette giorni, il filtro della lavastoviglie: eviterete cattivi odori e il rischio di intasare l’elettrodomestico.
  • Controllate la presenza di calcare e, se trovate delle zone particolarmente incrostate, pulitele sempre con un panno bagnato di aceto di vino bianco puro.

Che prodotti usare per pulire la lavastoviglie

Per pulire la lavastoviglie potrete usare prodotti classici che trovate al supermercato, come pastiglie e capsule, ma potreste decidere di usare anche prodotti naturali. Come brillantante potreste usare infatti il limone o l’acido citrico, mentre per la pulizia della lavastoviglie l’aceto è il migliore in assoluto. Ovviamente, nei supermercati, troverete diversi prodotti che servono anche per la pulizia della lavastoviglie, ma molti sono dannosi per l’ambiente e anche per noi quindi fate sempre delle scelte oculate.

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Potrebbe interessarti anche
Leggi altri articoli in Consigli per Studiare Università