Casa dello studente: cosa è ed a chi rivolgersi
Condividi su

Casa dello studente: cosa è ed a chi rivolgersi

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Si tratta della soluzione più economica per gli studenti fuori sede ma per ottenere un posto letto occorre fare un bando di concorso

cosa è casa studente

CASA DELLO STUDENTE ALLOGGI

In Italia si sa, nelle grosse città universitarie soprattutto, gli affitti sono spesso troppo alti. Esistono soluzioni più economiche come le Case dello studente, strutture gestite direttamente dalle singole regioni tramite gli Enti per il diritto allo studio (EDISU), per poter garantire agli studenti fuori sede più meritevoli e che hanno difficoltà economiche, la possibilità di ottenere un alloggio gratuito o a basso prezzo per uno o più anni accademici nella città dove devono studiare.

 

CASA DELLO STUDENTE: OTTENERE UN ALLOGGIO

Per accedere alla casa dello studente,  è necessario fare dei bandi di concorso degli Enti regionali per il diritto allo studio (ADISU) e solo se si possiedono i requisiti economici e di merito richiesti è possibile essere inseriti in graduatoria. Cercando online la sede ADISU della propria regione si trovano le informazioni più specifiche. L’Ente procede alle assegnazioni dopo aver preso atto di: redditto del nucleo famigliare del richiedente, numero dei componenti della famiglia e distanza dell’Università frequentata dal proprio paese; viene infine stilata una graduatoria  provvisoria delle domande pervenute prima dell’inizio dell’anno accademico in base ai posti disponibili. Il bando di solito viene pubblicato a giugno o luglio per l’anno accademico successivo.

 

CASA DELLO STUDENTE: LA STRUTTURA

Le sedi delle case dello studente, situate in zone vicine all’università, offrono sia mini appartamenti che stanze singole o in condivisione. Spazi comuni, lavanderia, cucina  e sala relax oltre ad aule attrezzate per lo studio. Il vantaggio per i fuori sede che sono matricole è, oltre a quello evidente economico, anche quello di poter socializzare facilmente con altri universitari del proprio ateneo e gli Erasmus che alloggiano per brevi periodi. Le residenze più nuove hanno tutti i comfort moderni dal wifi in tutti gli spazi collettivi e camere ben tenute. Forse vivire in una struttura più controllata quale è un residence universitario se da una parte vi salverà da alcune situazioni sgradevoli che si verificano nelle case in affitto da privati, dall’altra potrebbe non salvarvi dalle meravigliose chicche della convivenza con altri studenti.

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Eleonora Tosco
Giornalista e addetto stampa freelance, amo i viaggi innanzitutto e il posto in cui mi sono rifugiata a vivere sul Lago Maggiore dopo aver lasciato Milano. Studio web marketing al Sole 24 ore, collabo...
Diventa anche tu un nostro collaboratore! Scrivi per noi!
Leggi altri articoli in Idee Viaggio Viaggiare