A New York arriva l’aerotaxi, direttamente dal Politecnico di Milano
Condividi su

A New York arriva l’aerotaxi, direttamente dal Politecnico di Milano

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Complimenti agli studenti del Politecnico di Milano che si aggiudicano il concorso indetto dall’American institute of Aeronautics and Astronautics

politecnico di milano

TAXI NEW YORK: IL CONCORSO

Alessandro Broglia, Luca Clozza, Matteo Russo, Ciro Spada, Lorenzo Vendemini, Andrea Zuanetti, Mattia Marcon e Dario Passi: sono loro gli otto studenti del Politecnico di Milano vincitori del prestigioso concorso indetto dall’American Institute of Aeronautics and Astronautics. L’edizione 2015 è dedicata alla Manhattan del 2020 e i ragazzi hanno lavorato duramente per presentare il progetto in tempo e conquistare la Grande Mela. «I giorni prima della consegna non abbiamo praticamente dormito pur di concludere in tempo», raccontano.  Alla fine però tutto è andato per il meglio e i ragazzi si aggiudicano il premio con “Flynk” (The Flying link inside New York), il velivolo pensato per i pendolari che quotidianamente sono impegnati nella tratta casa-lavoro, lavoro-casa, per una media di 6 ore e 18 minuti di viaggio a settimana. Flynk è un aerotaxi in grado di decollare e atterrare in spazi molto ristretti, come le piste dei 20 aeroporti previsti nell’area metropolitana di Manhattan (150 metri di lunghezza).

 

TAXI NEW YORK: AEROTAXI POLITECNICO DI MILANO

Lo studio ha visto impegnati questi ragazzi per otto mesi e tutto è stato studiato nei minimi dettagli. La capacità di decollo, ad esempio, è una vera innovazione e consente al velivolo di prendere il volo con una velocità di soli 76 km/h grazie alle quattro eliche posizionate sulle ali, l’ampiezza della loro superficie e ai sistemi ipersostentatori che sviluppano la forza necessaria per stare in volo. Per quanto riguarda invece la capacità di trasporto, è previsto lo spostamento di 9 passeggeri, a ognuno dei quali è stato associato un bagaglio a mano e uno in stiva. Il costo di una tratta è stata stimata sui 5 dollari (4,6 euro) per una distanza di 16 km e di circa 17,5 dollari (16,3 euro) per 50 km, che corrisponde a una decina di minuti di volo.

 

politecnico di milano

Un’immagine della presentazione di Flynk

 

TAXI NEW YORK: AEROTAXI POLITECNICO DI MILANO

I giovani studenti hanno mantenuto un alto livello di attenzione anche per il comfort dei passeggeri. L’aerotaxi, infatti, è stato fornito di sedili in grado di attutire le vibrazioni del volo e di un sistema di cancellazione del rumore all’interno del velivolo. Per la comodità e la fruibilità del servizio i pendolari potranno prenotare il servizio direttamente dal proprio smartphone tramite un’apposita applicazione. Anche l’impatto ecologico del velivolo è degno di nota. Il velivolo vanta una totale assenza di emissioni di gas inquinanti grazie al suo sistema propulsivo interamente elettrico, e un bassissimo livello di inquinamento acustico. Tuttavia, tramite un sondaggio rivolto ai potenziali clienti e diffuso sui principali social network, è emerso un senso di insicurezza. Per questa ragione il gruppo di lavoro ha ideato un sistema di navigazione con cui gestire il traffico aereo: il progetto è stato studiato per permettere contemporaneamente il volo di 40 su 70 velivoli che compongono la flotta, grazie alle aerovie posizionate lungo i fiumi Hudson e East River.

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Stefania Pristerà
Grafica per vocazione e redattrice per passione, ho sempre avuto qualcosa da dire (e da ridire). Ho una passione smodata per la carta e sono piena di manuali sugli origami, lo scrapbooking e la medita...
Diventa anche tu un nostro collaboratore! Scrivi per noi!
Leggi altri articoli in News Università