La creatività è contagiosa. Trasmettila. Albert Einstein

Come diventare giornalista pubblicista
Condividi su

Come diventare giornalista pubblicista

Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!

Ecco le regole base su come diventare giornalista pubblicista. Dai requisiti da rispettare per iscriversi all'albo: le info che ti servono.

come diventare giornalista pubblicista

COME DIVENTARE GIORNALISTA PUBBLICISTA: COME FARE

Come riporta la legge italiana: “per iscriversi nell’elenco dei pubblicisti, è necessario aver svolto un’attività giornalistica continuativa e regolarmente retribuita, per almeno due anni.”

Partiamo dall’analisi della regola base. Ai fini d’ottenimento del tesserino da pubblicista è obbligatorio lavorare per una testata giornalistica previa iscrizione in Tribunale ed abbiano un direttore iscritto all’Albo dei giornalisti in grado di certificare l’attività svolta. Non è necessario essere assunti attraverso un qualsiasi contratto, è sufficiente anche la ritenuta d’acconto mensile. L’importante è che l’attività sia continuativa e retribuita per almeno due anni. Ma cosa vuol dire retribuita? La legge ordinistica non ha stabilito un limite per la retribuzione minima necessaria per l’iscrizione nell’elenco dei giornalisti pubblicisti. Esiste solo un tariffario di riferimento per le prestazioni autonome dei giornalisti che non riveste carattere di obbligatorietà. Per quanto riguarda l’ammontare dei compensi necessari per l’iscrizione nell’elenco dei giornalisti pubblicisti, si consiglia di rivolgersi all’Ordine dei giornalisti della Regione in cui ha sede la propria residenza, che è competente ad accogliere la richiesta e a valutare la congruità della retribuzione dichiarata. Documentare l’avvenuta retribuzione per il lavoro giornalistico svolto, costituisce requisito indispensabile per richiedere l’iscrizione nell’elenco dei giornalisti pubblicisti.

 

LEGGI ANCHE: Come diventare giornalista professionista

 

COME DIVENTARE GIORNALISTA PUBBLICISTA: REQUISITI

Per l’iscrizione nell’elenco dei pubblicisti è necessario rivolgersi al Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti dove è fissata la propria residenza. Per l’iscrizione occorre:

1) possedere i requisiti di legge (assenza di precedenti penali, attestazione di versamento della tassa di concessione governativa);

2) presentare gli articoli, a firma del richiedente, pubblicati in giornali e periodici e i certificati dei direttori delle pubblicazioni, che comprovino l‘attività pubblicistica regolarmente retribuita da almeno due anni;

3) presentare in fotocopia l’eventuale contratto di collaborazione stipulato con la testata (o le testate) cui si collabora;

4) presentare la documentazione dei compensi percepiti negli ultimi 24 mesi, che devono essere in regola con le norme fiscali in materia.

La certificazione delle pubblicazioni deve essere rilasciata dall’attuale direttore di testata. Per quanto riguarda l’importo delle tasse e il numero di articoli necessari consigliamo di rivolgersi all’Ordine regionale dei giornalisti consultando gli indirizzi sul sito dell’ordine dei giornalisti, al link “Ordini regionali”, anche per gli aspetti relativi alla ulteriore documentazione richiesta.

Da segnalare inoltre, sempre secondo quanto indicato sul sito dell’odg, che non c’è un numero minimo di articoli da realizzare. In ogni caso sarà l’Ordine dei Giornalisti della regione competente a doversi pronunciare su tale argomento.

 

COME DIVENTARE GIORNALISTA PUBBLICISTA: PASSARE AL PROFESSIONISTA

Chi è già iscritto all’Albo come pubblicista e svolge attività giornalistica da almeno tre anni, con rapporti di collaborazione coordinata e continuata, con una o più testate qualificate allo svolgimento della pratica giornalistica (free lance), può chiedere al Consiglio regionale dove risiede, l’iscrizione al Registro dei praticanti. Il freelance che chiede l’iscrizione al Registro dei praticanti deve attestare, prima dell’esame di idoneità professionale, di aver frequentato i seminari organizzati dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti o gli eventuali corsi di formazione organizzati dai Consigli regionali. Per gli iscritti al registro dei praticanti è obbligatoria, inoltre, l’iscrizione all’Istituto di previdenza.

 

LEGGI ANCHE: Come diventare giornalista sportivo
Sostieni SOS studenti! Ci basta un Like!
Potrebbe interessarti anche
Simone
U.S.A. Lover, Basketball addicted, mangiatore di Serie Tv e amante della Sport. Il problema è che guardo tutto comodamente dal divano di casa mia.
Diventa anche tu un nostro collaboratore! Scrivi per noi!
Leggi altri articoli in Buzz Vita Universitaria